Salerno è sotto shock per la terribile storia di Giovanna Pierro, avvocatessa di 36 anni, morta mentre era malata di #Influenza. I familiari e gli amici della donna non riescono a capacitarsi per un decesso avvenuto, apparentemente, in maniera inspiegabile, dato che Giovanna da un po' di tempo non stava bene, ma aveva sempre affermato di avere l'influenza. La donna è morta mentre veniva trasportata d'urgenza, a bordo di un'ambulanza, all'ospedale "Ruggi d'Aragona" di Salerno. Il suo corpo era piuttosto debilitato e l'avvocatessa era quasi completamente disidratata.

Su Facebook i dubbi di Giovanna: "Ne uscirò viva?"

Tutto ha avuto inizio quando Giovanna Pierro ha cominciato ad accusare alcuni sintomi come dolori alle ossa, senso di spossatezza, nausea e un po' di febbre, tutti segnali che avevano fatto pensare ad un'influenza.

Pubblicità
Pubblicità

Col passare dei giorni, però, non solo quei sintomi non sono andati via, ma le condizioni della donna salernitana hanno cominciato a peggiorare: addirittura ha accusato una tachicardia, nonostante non avesse mai sofferto di problemi di cuore. Fortemente debilitata dalla malattia che l'aveva colpita, Giovanna, domenica 11 gennaio, aveva maledetto la sua influenza, chiedendosi: "ne uscirò viva?". Evidentemente la 36enne sentiva che le cose non stavano andando per il verso giusto, e infatti a pochi giorni da quel post sul social network si è ulteriormente aggravata ed è stato chiamato il 118, intorno alle tre di notte, affinché fosse portata in ospedale. Ma l'arrivo dell'ambulanza e la corsa verso l'ospedale sono stati vani, perché Giovanna è morta ancor prima di arrivare nella struttura ospedaliera.

Pubblicità

I medici vogliono vederci chiaro: chiesto esame della salma

Alla notizia del decesso di questa giovane avvocatessa, probabilmente per i devastanti effetti di un'influenza, sconcerto e panico si sono diffusi tra i cittadini salernitani. Per evitare che si diffondessero psicosi e paura di un'eventuale epidemia, i medici hanno provveduto a rassicurare tutti sull'assoluta mancanza di qualsiasi forma di epidemia in corso. Ad ogni modo, il personale sanitario, dopo aver manifestato il proprio cordoglio verso la famiglia della sfortunata Giovanna Pierro, ha affermato di voler indagare a fondo per risalire alle reali cause del decesso. Per questo motivo, i medici del Pronto Soccorso hanno ottenuto dai familiari il permesso per svolgere esami ed accertamenti sulla salma della donna.   #Cronaca Salerno