Oggi 15 giungo la chiesa ricorda San Vito Martire, (Mazara del Vallo - Lucania 15 giugno ): a San Gregorio Magno, provincia di Salerno, in suo onore annualmente, si rinnova l'evento della "Turniata", ossia rito di origini antichissime e propiziatorio, che viene svolto intorno alla chiesa di San Vito.

La "Turniata": la Benedictio Sollemnis Animalia

La "Turniata" ieri come oggi risulta essere uno spettacolo ricco di colori e suoni particolari ed unici, dove i protagonisti principali dell'evento sono i pastori di San Gregorio Magno, che fin dalle prime ore dell'alba conducono le loro greggi dalle alture circostanti alla chiesa dedicata a San Vito. Qui le greggi di pecore, capre e mucche, ma anche singoli animali, vengono fatte" turniare" ossia girano per 3 volte, in senso orario attorno alla chiesa di San Vito, al fine di prosperità, abbondanza e crescita, per i propri greggi. E' tradizione che se durante la corsa qualche capo entra in Chiesa divenga proprietà del Santo; inoltre, al termine della "turniata" viene impartita sul gregge la Benedictio Sollemnis Super Animalia, ossia la Santa Benedizione degli animali.

La "Turniata"e la "cagliata": richiamo turistico

Inoltre, durante la Turniata viene lavorato il latte munto al momento dai pastori, dalla cui lavorazione viene ottenuta la cagliata, ossia il risultato intermedio della lavorazione dei formaggi, ottenuta aggiungendo il caglio al latte riscaldato, utile per la lavorazione di ottimi formaggi. Questo antico rito della "Turniata" in onore di San Vito sopravvive solo a San Gregorio Magno e Ricigliano, come tradizione legata al tipo di economia di queste zone, basata prevalentemente sull'agricoltura e la pastorizia, senza trascurare una rispettabile tradizione artigianale; inoltre, non va dimenticato che per la sua particolarità, da qualche anno la "Turniata" è diventata occasione di richiamo turistico dall'intera Provincia di Salerno, in cui si potrà trascorrere una giornata dedicata agli animali, alle antiche tradizioni e alla riscoperta delle eccellenze eno - gastronomiche locali. 
#Cultura Salerno