Si svolgerà a Prepezzano di Giffoni Sei Casali in provincia di Salerno la seconda scuola di formazione di Libera – associazioni, nomi e numeri contro le mafie. Questo evento, promosso dal coordinamento di Libera Salerno, ha lo scopo di continuare a sensibilizzare ed incentivare l’impegno della società civile contro tutte le mafie. "Per un antimafia sociale responsabile e consapevole" questi saranno i temi centrali che verranno affrontati dal prossimo venerdì 4 settembre fino a domenica 6, una tre giorni ricca di momenti di confronto e di discussione sui temi fondamentali, in particolar modo per il rilancio del mezzogiorno, come: la Legalità, il combattere le mafie e le disuguaglianze e l’esperienza di Libera in provincia di Salerno.

Pubblicità
Pubblicità

Da venerdì pomeriggio con l’introduzione dei lavori da parte di Anna Garofalo – coordinatrice di Libera Salerno e di Fabio Giuliani – referente regionale di Libera Campania prenderà ufficialmente il via della seconda scuola di formazione estiva di Libera Salerno. Il programma della prima giornata proseguirà con "verso i campi di E!STATE LIBERI in provincia di Salerno: la proposta educativa e gli strumenti educativi" con gli interventi di Claudio Siciliano ed Elisa Crupi, seguiranno le testimonianze e i racconti dal territorio a cui parteciperanno: Francesco Iandolo, Turi Benintende e Marcello Contento. La prima giornata si concluderà con l’appuntamento presso il Caffè 21 marzo bar a Battipaglia nato all’interno di un bene confiscato alla criminalità organizzata.

Il sabato Mattina sarà invece dedicato a: "il racconto delle mafie in un mondo che cambia.

Pubblicità

La camorra e le altre mafie" che vedrà gli interventi di: Marcello Ravveduto, Luciano Brancaccio e Sabrina Garofalo. Nel pomeriggio invece si discuterà di: "combattere le mafie combattendo le disuguaglianze: verso un nuovo modello di sviluppo" con restituzione di lavori di formazione nazionale a cura di Riccardo Christian Falcone e successivamente di "Innovazione e politiche giovanili: verso le giornate di progettazione partecipata" con Mariano Di Palma. Il pomeriggio si concluderà discutendo dell’esperienza di Libera in provincia di Salerno a cui prenderanno parte i soci, gli attivisti e gli associati di Libera. Anche la giornata di sabato si concluderà presso il caffè 21 marzo a Battipaglia.

L’ultima giornata sarà domenica 6 settembre che si aprirà con: "essere in Libera, essere Libera. Verso una nuova mentalità organizzativa: rappresentare Libera tra attese e responsabilità" con gli interventi di Anna Garofalo, Fabio Giuliani e dei referenti di Presidio, le conclusioni saranno affidate a Davide Pati – responsabile beni confiscati Libera. Una tre giorni, davvero da seguire con molta attenzione e partecipazione ricca di seminari, momenti di confronto e dibattiti. Per chiunque voglia iscriversi la mail è: salerno@libera.it. #Cronaca Salerno