E' in programma per venerdì 6 novembre alle ore 18 presso l'aula consiliare del comune di Sarno, in provincia di Salerno, l'iniziativa «Ecoreati: evoluzione delittuosa di fattispecie contravvenzionali» promossa dall'associazione culturale Sarnica Universitas in collaborazione con il Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore e l'associazione ecologistica ANPANA OEPA. Sarà un'importante momento di confronto tra esperti del settore per affrontare temi decisivi per il futuro di territori da sempre martoriati da reati contro l'ambiente

Lo scopo dell'iniziativa

Scopo principale dell'incontro è portare all'attenzione della platea le novità introdotte in materia dalla legge numero 68 del 2015 la cosiddetta legge sugli ecoreati. Già in passato la Regione Campania è stata al centro della cronaca per problemi relativi alla tutela dell'ambiente e che si sono rivelati essere di difficile soluzione, basti pensare alla spinosa questione che ha riguardato la cosiddetta «terra dei fuochi» vicenda che ha fortemente colpito l'economia e la salute dei cittadini campani.

Pubblicità
Pubblicità

L'iniziativa in breve

La serata inizierà con i saluti del dottor Walter Giordano – Presidente dell'associazione culturale Sarnica Universitas, del dottor Giuseppe Canfora (Sindaco Città di Sarno) dell'architetto Emiliana Esposito  (Assessore con delega all'ambiente), dell'Avvocato Aniello Cosimato (Presidente Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore) del dottor Mario Calzolari (Presidente nazionale ANPANA OEPA).

Dopo i saluti la discussione sarà introdotta dal dottor Antonio Ascolese (membro direttivo associazione cultura Sarnica Universitas) a cui seguiranno gli interventi dell'Avvocato Vincenzo Calabrese (del Foro di Nocera Inferiore) del dottor Alfonso Scermino (Giudice per le indagini preliminari presso il tribunale ordinario di Nocera Inferiore), del professore Elio Lo Monte (titolare delle cattedre di diritto penale parte speciale e diritto penale dell'ambiente presso l'università degli studi di Salerno). Al termine dei lavori saranno riconosciuti 3 cfu validi per la formazione professionale di ogni iscritto al Foro degli Avvocati di Nocera Inferiore. La tutela dell'ambiente passa necessariamente attraverso questi momenti di confronto rivolti non solo agli esperti del settore.

Pubblicità

#Tutela ambientale #Politica Salerno #Cronaca Salerno