I lavori per la ricostruzione parziale e per il consolidamento strutturale del viadotto Chiusa della strada provinciale 430 Cilentana, tra Agropoli Sud e Prignano Cilento, saranno aggiudicati entro la metà del mese di novembre.

Il fatto

La provinciale 430 è chiusa da oltre un anno e mezzo nel tratto incriminato a causa del cedimento di due piloni che ne hanno gravemente compromesso la stabilità. Subito dopo il cedimento, furono effettuati dalla provincia di Salerno (ente gestore dell'arteria) dei lavori urgenti di messa in sicurezza che hanno consentito di arrestare lo scivolamento verso valle dei piloni e di riaprire parzialmente in direzione sud il tratto viario sia nell'estate 2014 che nella stagione estiva 2015.

Pubblicità
Pubblicità

Ad oggi, però, l'arteria a scorrimento veloce è chiusa tra la rabbia di tutti.

I lavori

L'intervento di ricostruzione parziale e consolidamento strutturale del viadotto è finanziato con fondi europei, oltre cinque milioni di euro. Lungo è stato l'iter burocratico, che dovrebbe concludersi entro la metà del mese di novembre con l'aggiudicazione definitiva dei lavori che, materialmente, dovrebbero cominciare all'inizio dell'anno prossimo.

I disagi

Sono state molteplici le difficoltà per i cittadini del Cilento e non solo. Infatti, per raggiungere le località del Basso Cilento, ancora oggi bisogna uscire obbligatoriamente ad Agropoli Sud e percorrere la provinciale 45, ossia il percorso alternativo che consente di riprendere la Cilentana da Prignani Cilento. Ciò però non è bastato a placare in tutti questi mesi la rabbia di cittadini ed amministratori che hanno più volte manifestato il loro disappunto, anche se vere e propri iniziative di protesta non ci sono mai state.

Pubblicità

La mappa

La Cilentana è solamente la punta dell'iceberg di un sistema viario al collasso nel Cilento. Sono numerose, infatti, le arterie caratterizzate da frane, smottamenti, avvallamenti e crolli. Da Agropoli a Sapri, passando per le strade dell'entroterra, non si contano più le arterie dissestate. #Cronaca Salerno