La sconfitta fa male, sempre e comunque. Ma, in certi casi, anche una cocente delusione può avere i suoi lati positivi. Il Campagna, nonostante i valori dell’avversario e la non perfetta direzione di gara, ha dimostrato, nell’ultimo impegno di campionato contro la capolista Santa Cecilia, di essere una squadra. Una vera squadra, di quelle che non mollano mai anche quando il risultato dice 3-0 a dieci minuti dalla fine (3-2 il finale). E così si riparte, sabato 16 gennaio alle 14:30 presso lo stadio “Dony Rocco” di Piazza d’Armi, con una certezza in più: questi ragazzi meritano di stare lassù in classifica, e potranno giocarsela alla pari con tutti da qui a fine campionato.

Pubblicità
Pubblicità

L’avversario

Il primo obiettivo, dopo la frenata dello scorso weekend, è ripartire immediatamente. Il calendario, proprio da questo punto di vista, sembra sia stato benevolo con gli uomini di mister Barone, i quali si troveranno di fronte il Real Contursi Terme, fanalino di coda di questo girone G di Prima Categoria. La compagine del presidente M. Salerno occupa attualmente il sedicesimo posto in classifica, frutto dei soli 4 punti fin qui conquistati (1 vittoria, 1 pareggio e 10 sconfitte). Il Contursi, inoltre, ha dimostrato in questa prima parte di campionato di avere grosse difficoltà soprattutto quando gioca fuori casa: in trasferta, infatti, ha incassato solo sconfitte (6 su 6), realizzando un solo gol a dispetto dei 27 subiti.

Il Campagna

Il Campagna, dunque, stando a queste statistiche, potrebbe avere la strada spianata verso i tre punti.

Pubblicità

Il condizionale, però, in questi casi è d’obbligo: difficile, infatti, poter immaginare un Real Contursi arrendevole e vittima sacrificale predestinata, soprattutto perché rinvigorito dalla vittoria - l’unica - ottenuta in casa una settimana fa ai danni della Pollese (2-1 il risultato finale). Tocca al Campagna, quindi, dimostrare sul campo che sono veritieri i 22 punti di differenza che intercorrono in classifica tra le due squadre (26 a 4). Ricominciare subito a macinare punti è l’obiettivo che Ghiglia e compagni devono inseguire, consapevoli dell’ottimo percorso fin qui disputato ma altrettanto consci del fatto che qualcosa di inaspettato e meraviglioso potrebbe accadere da qui a fine torneo. Se il S. Cecilia sembra destinato a fare un campionato a parte, alle sue spalle, invece, cioè dal secondo al quinto posto, la lotta è serratissima: Montesano a quota 30 punti, Pro Colliano 28, Real Palomonte 27 e Campagna 26. Quattro squadre racchiuse in quattro punti, in una lotta in cui anche il minimo passo falso potrebbe costare carissimo.

Pubblicità

Proprio per questo la sfida di sabato diventa importantissima, anche e soprattutto perché il calendario, oltre a Campagna-Real Contursi, prevede nel tredicesimo turno un infuocato Pro Colliano-Real Palomonte, le due compagini che precedono i granata in classifica e che, logicamente, si toglieranno punti a vicenda. Arrivati a questo punto, a tre giornate dalla fine del girone di andata, con un allenatore, dei ragazzi e una società all’altezza, perché non sognare?

I convocati

Ecco la lista dei convocati, stilata dall’allenatore Francesco Barone alla vigilia del match: 

Romano Stefano, Glielmi Vincenzo, Masillo Silvio, Letteriello Pasquale, Facenda Angelo, Vitale Cristian, Pesticcio Vincenzo, Del Giorno Michele, Sozzo Andrea, Sessa Francesco, Caponigro Antonino, Ghiglia Loris, Doukoure Amara, Letteriello Antonino, Vitale Remigio, Gaetano Glielmi, Tommasiello Lelio. Assente, causa infortunio, Mario Salito. #Sport Salerno