Dopo il congresso provinciale svoltosi lo scorso mese di febbraio, che ha visto l'elezione di Federica Fortino come segretario dei giovani democratici in Provincia di Salerno, e di Gennaro Quaranta come Presidente dell'assemblea, l'organizzazione giovanile del Partito democratico è pronta a rilanciare la propria proposta politica.

Lo ha fatto in queste ore con alcune importanti iniziative sul territorio provinciale, tese a riavvicinare i giovani alla politica. Aprire a momenti di confronto è di fondamentale importanza, visto il particolare periodo storico che stiamo vivendo, molto complicato per le nuove generazioni.

Il nuovo esecutivo provinciale

La direzione provinciale svoltasi nella serata di ieri, 16 maggio, è stata l'occasione per presentare anche il nuovo esecutivo. Il neo segretario provinciale Federica Fortino sarà accompagnata in questa esperienza da:

Antonfabio Morena – responsabile organizzazione;

Roberta D'Amico – vicesegretario;

Mario Postiglione – coordinatore della segreteria;

Agnese Coppola Negri – responsabile enti locali;

Aldo Olivieri – trasporti;

Teo Fasano – ambiente e sviluppo;

Pierluigi Canoro – formazione e beni culturali;

Antonio Maffeo – diritti e legalità;

Inoltre è stato creato un apposito dipartimento che si occuperà di università, che sarà formato da: Alfredo Aiello, Michele Calicchio e Gerardo Sabarese.

Pubblicità
Pubblicità

Le amministrative in Provincia di Salerno

Tra gli argomenti affrontati nella direzione provinciale, vi è stato anche quello delle amministrative, con la presenza di Vincenzo Napoli, candidato sindaco a Salerno città, e di altri iscritti ai giovani democratici che si cimenteranno nella prossima tornata elettorale.

Si voterà, come confermato dal Ministro dell'Interno Angelino Alfano, solo domenica 5 giugno, con eventuale ballottaggio previsto per il 19. I comuni che andranno al voto in provincia di Salerno saranno ben 42; tra quelli di maggiore rilevanza figurano: Battipaglia, Salerno città, Castellabate, Fisciano, Giffoni Valle Piana, Pollica, Padula, Ravello, Siano, Teggiano e Vallo della Lucania. #Politica Salerno #Elezioni Amministrative