Mistero nella tranquilla cittadina di Pagani, è stato scoperto un cadavere di una donna brutalmente uccisa. Il ritrovamento è avvenuto verso le 18.00 del 19 agosto 2016 da parte dei carabinieri, grazie all'aiuto di una segnalazione anonima che indicava il luogo. Il cadavere si trovava nascosto tra le sterpaglie in un campo incolto sito nella principale via Leopardi, nelle vicinanze del cimitero comunale di Pagani, provincia di Salerno. Sul posto sono intervenuti oltre i carabinieri della Compagnia di Nocera Inferiore anche il personale sanitario e gli uomini della Scientifica con il medico legale per poter fare tutti i rilievi del caso. Il corpo della vittima, in avanzato stato di decomposizione, mostrava evidenti lesioni che hanno portato subito gli inquirenti a pensare che si trattasse di un omicidio.

Pubblicità
Pubblicità

Sconosciuta l'identità della vittima

Il corpo della vittima è stato rinvenuto in avanzato stato di decomposizione ricoperto da animali e insetti e accanto alla vittima non sono stati trovati alcun documento d'identità, quindi non è stato possibile fare alcun riconoscimento. I carabinieri della tenenza locale con quelli del reparto di Nocera Inferiore stanno indagando per scoprire non solo l'identità dell'omicida, ma anche quella della vittima. Si presume che il corpo sia quello di una prostituta quarantenne di nazionalità bulgara, la cui denuncia di scomparsa era stata fatta a Pagani la settimana scorsa. 

Federico Nesso è il sostituto pubblico ministero di turno della procura di Nocera Inferiore che indaga e coordina l'inchiesta. Infatti ha disposto per la mattinata del 20 agosto di procedere all'esecuzione dell'autopsia alla ricerca di nuovi indizi.

Pubblicità

L'incarico per l'autopsia è stato dato al medico legale Giovanni Zotti, il quale si è riservato dopo aver compiuto un primo esame esterno del corpo di effettuare ulteriori approfondimenti tramite l'autopsia.

Se ti è piaciuto l'articolo e vuoi essere informato sullo svolgimento delle indagini o su altre notizie di #Cronaca premi su "Segui".