Questa mattina è stata ufficialmente presentata presso la Sala del Gonfalone del Comune di #Salerno l’undicesima edizione delle luci d’artista, che sarà inaugurata Sabato 5 Novembre alle 17:30 alla Villa Comunale con l'attore Rocco Papaleo, alla presenza del Sindaco della città Vincenzo Napoli e del Governatore della Regione Campania ed ex sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca.

La manifestazione delle famose luminarie durerà per circa tre mesi, fino al 22 gennaio 2017 e vedrà un ricco programma di eventi e di novità, tra giochi di luce, veri capolavori artistici, eventi collaterali come i mercatini di Natale, i presepi di sabbia, la ruota panoramica di 55 metri, il villaggio di Babbo Natale, concerti, opere tridimensionali di video mapping, ecc, in grado di far arrivare nella città capoluogo tantissimi turisti da tutta Italia e non, nelle edizioni precedenti si sono superati i 2 milioni di presenze.

Pubblicità
Pubblicità

Tra le novità di questa undicesima edizione, la grande comunicazione che verrà data all'evento, con vari metodi e lingue straniere (inglese, francese, spagnolo). Sono previste la stampa di 55000 cartine, la tessera luci d'artista card con scontistiche per i parcheggi e presso gli esercenti convenzionati,  la segnaletica stradale con i QrCode che serviranno per approfondire le informazioni su tutte le luminarie, i video per i non udenti nella lingua dei sordi, l'audio con descrizioni spaziali per le persone non vedenti, l'applicazione luci d'artista da scaricare su smartphone sia apple che google play, ecc.

Le opere installate si suddividono in 4 temi, che sono: Il mito, il sogno, il tempo ed in Natale.

Le installazioni

Le principali luminarie dislocate in tutte le piazze e strade della città ne sono 29:

  • Il giardino incantanto che si trova nel Centro storico e Villa Comunale e prevede la novità della Fiaba di Aladino;
  • Le mille e una notte in piazza Flavio Gioia (Rotonda);
  • Atmosfere d'oriente in piazza Sant’Agostino e Largo Dogana Regia; 
  • Mosaico di Enrica Borghi in Via Porta Catena;
  • Il mito di Nello Ferrigno strada Arce, Velia e Fieravecchia; 
  • Cyrcus di Luca Pannoli zona Diaz, via Quaranta e Manzo;
  • Le cose del mondo di Ugo Nespolo nel quartiere Torrione;
  • Gli spazi infiniti al corso Vittorio Emanuele; 
  • Antartide a Lungomare Trieste e spiaggia di Santa Teresa; 
  • La grande foresta a Largo Campo;
  • Orso polare tra i ghiacci in piazza Monsignor Grasso nel quartiere Mercatello; 
  • La regata in via Porto e via Ligea; 
  • Pianeti e stelle cadenti in via Posidonia e via Trento; 
  • Gli angeli Area antistante Cattedrale S. Matteo, via R. il Guiscardo e piazza Alfano I;
  • Magia floreale in via Carmine e via dei Principati; 
  • Alberi di neve a corso Garibaldi; 
  • Gioielli di luce in via Settimio Mobilio e via Silvio Baratta;
  • L’edera in via Luigi Guercio; 
  • Alberi magici in via Roma;
  • Il soffione in via Volpe e via Nizza;
  • Geometrie di luce a piazza Casalbore, via M. Conforti, via Ventimiglia e Madonna di Fatima.

Inoltre da dicembre, ci saranno altre installazioni tipicamente natalizie, che sono: #lucidartista #luminariesalerno

  • Moonlight di Luca Pannoli presso l’Arenile di Santa Teresa;
  • Arriva il Natale a piazza Caduti di Brescia;
  • La natività di Eduardo Giannattasio via Garibaldi (Chiesa di San Pietro in Camerellis);
  • L’Annunciazione piazza Vittorio Veneto (chiesa del Sacro Cuore);
  • La slitta di Babbo Natale in piazza Giancamillo Gloriosi;
  • L’albero di Natale in Piazza Sedile di Portanova;
  • Sculture di luce in piazza Vittorio Veneto: – Don Chisciotte di Eduardo Giannattasio – Il Poeta di Livio Ceccarelli – Metamorphosis di Eliana Petrizzi – Dorico di Sergio Vecchio – Pulcinella con topo di Enrico Caruso
  • Salerno 3D esperienze di Video Mapping a Largo Abate Conforti, presso il Complesso di Santa Sofia.