Considerate le tante partite disputate dalla Salernitana durante il mese di Aprile e preso atto del successo internazionale della canzone "#Despacito" dell'artista portoricano Luis Fonsi, a Salerno, si è scatenato il nuovo tormentone cittadino. Attraverso un'intuizione geniale di qualche capo ultras della curva sud salernitana, si è stabilito, con sempre più frequenza, nel palinsesto dei cori cantati dai supporters granata, durante le partite, la versione riadattata del Despacito. Ad oggi, non tutti i tifosi della hanno imparato completamente il nuovo testo (molti infatti ne conoscono solo il ritornello), ma l'effetto che si sta ottenendo durante le prime performance è molto vicino a quello desiderato e lo spettacolo che se ne ricava è semplicemente straordinario.

Pubblicità
Pubblicità

Il testo del Despacito Granata

Tale coro prevede una fase di solo canto, che si unisce poi ad una seconda trance in cui tutti iniziano a saltare producendo uno show generale di esaltazione e sballo. Durante le scorse settimane, gli ultras della #Salernitana, hanno ricevuto i complimenti sinceri da parte delle altre tifoserie sia italiane che estere, per le performance straordinarie prodotte nel momento in cui il "Despacito" è stato messo in pratica. Una nota radio di carattere nazionale, addirittura, stupita dalla portata di tale tale successo, ha ritenuto opportuno inserire un video della curva della Salernitana che intona il "Despacito ", nel palinsesto di una delle sue trasmissioni televisive. Il testo creato dai supporters granata parla di un amore spassionato verso una maglia, che in una città innamorata della sua squadra come Salerno, inizia già in tenerissima età.

Pubblicità

I tifosi cantano delle distanze chilometriche colmate dalla loro fede, paragonando la Salernitana ad una pazzia, che non passerà per tutta la vita. Il coro successivamente descrive il sentimento continuo ed immortale provato dagli ultras nei confronti della propria compagine, difficilmente spiegabile con delle parole e inimmaginabile da terzi, comunque fonte di una magia inarrestabile. L'intero coro viene sottolineato dal ritmo scandito da un tamburo armeggiato da una persona misteriosa, di cui pochi conoscono l'identità. Nel mondo degli ultras, del resto il fascino è proprio questo, le cose vanno proprio così, si preferisce non mostrarsi, non strumentalizzare nulla e rimanere nell'oblio . Coloro che hanno frequentato la curva, soprattutto nell'ultimo mese, parlano però di un ragazzo, un artista eccezionale, che è in grado di dare cadenze inedite e coinvolgenti alla curva sud e di far ballare, cantare e saltare migliaia di persone. #Serie B