La #Giornata mondiale della risata (World Laughter day) si celebra ogni anno la prima domenica di Maggio che quest'anno cadrà il 7 di Maggio. Era il lontano 1998 quando fu istituita dal Dottor Madan Kataria, fondatore del movimento internazionale dello Yoga della Risata in India, con l'intento di promuovere la pace nel mondo, l'amicizia e la fratellanza attraverso il potere della risata. Oggi il movimento è diffuso in tutto il mondo e conta più di 6000 club.

La salute? Si fonda sulla felicità

Ancor prima, nel 1983, un medico statunitense "sui generis", tale Hunter Doherty "Patch" Adams, classe 1945, fu notato dalla stampa.

Pubblicità
Pubblicità

Un primo articolo apparso sulla rivista Prevention svelò il suo metodo terapeutico assolutamente anticonvenzionale. Già all'ingresso del suo istituto ospedaliero, il Gesundheit! Institute infatti si legge: "Per noi guarire non è solo prescrivere medicine e terapie, ma lavorare insieme condividendo tutto in uno spirito di gioia e cooperazione. La #salute è basata sulla felicità - dall'abbracciarsi a fare il pagliaccio al trovare la gioia nella famiglia e negli amici, la soddisfazione nel lavoro e l'estasi nella natura delle arti". Questi dunque i dettami base della "#clownterapia", ormai celeberrima e applicata in tutto il mondo, con medici-clown in grado di indossare un naso rosso per regalare gioia, sorrisi e serenità ai piccoli e grandi pazienti ricoverati nei reparti ospedalieri.

I benefici della terapia del sorriso

Il "metodo Patch" non farebbe solo bene all'anima e alla mente.

Pubblicità

E' ormai è opinione comune tra gli scienziati di tutto il mondo che la risata è in grado di scaturire tutta una serie di potenti benefici: migliora la circolazione del sangue, aiutando a prevenire le malattie cardiovascolari, contrasta ansia e depressione, migliorando la socialità ed il rapporto con gli altri, rafforza il sistema immunitario ed è in grado persino di renderci più efficienti sul lavoro. I dati delle ultime ricerche parlano chiaro:

  • Produttività del lavoro migliorata dell'81%: così dice una ricerca della ST. Edwuards University di Austin, in Texas in base alle dichiarazioni di 2500 impiegati in un contesto lavorativo in cui regna il buonumore;
  • Ridere riduce gli ormoni dello stress: secondo una ricerca della Mayo Fondation for medical education and Research il cortisolo diminuisce del 39%, l'epinefrina del 70% e la dopamina del 38%;
  • Allevia la depressione: secondo una ricerca della Loma Linda University, California, la visione di un video comico, aumenta del 27% la produzione di beta-endorfine endogene, ormoni neurotrasmettitori in grado di contrastare gli effetti della depressione e regalare serenità.

Gli eventi in Italia

In occasione della Giornata mondiale della risata 2017, lo psicologo e psicoterapeuta Stefano Lagona, responsabile scientifico del corso Formazione a Distanza di Educazione continua in Medicina, di concerto al Consulcesi Club ha creato il corso online denominato "La terapia del sorriso: efficacia ed applicazione nei contesti di cura".

Pubblicità

Le finalità del corso sono basate sul concetto stesso di salute espresso dall'OMS (Organizzazione Mondiale della sanità): "Stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non come semplice assenza di malattia". L'individuo dunque concepito come insieme complesso ed articolato in cui il benessere fisico è inscindibile dal benessere psichico e sociale. A dimostrazione dell'efficacia della terapia del sorriso, il corso fornirà un'analisi degli effetti del sorriso, partendo dai contributi offerti dalla fisiologia, dalla psicologia, dalla sociologia e dalle evidenze scientifiche registrate in anni di ricerche, al fine di superare il dualismo mente-corpo a favore di un approccio olistico al paziente. Perché come diceva già Ippocrate: "Il buon umore equivale ad un elisir di lunga vita".