Hai tagliato le calorie, ti sei messo d'impegno nel rinunciare a dolci e fritti, in favore di petto di pollo ed insalata scondita. Hai persino cominciato a frequentare la palestra. Eppure ogni volta che sali sulla bilancia è una delusione. Tanti sacrifici, pochi risultati, il peso ormai in stallo e i pensieri che si affollano: perché non sto perdendo peso? Forse sto sbagliando qualcosa? Perso l'entusiasmo iniziale e senza alcuna risposta ai tuoi perché, torni alle tue cattive abitudini, con l'idea di riprovarci dal "prossimo lunedì". E intanto i Kg di troppo tornano ad accumularsi, con gli interessi.

I 5 errori da evitare per la riuscita della tua dieta dimagrante

Con la premessa che sarebbe sempre meglio affidarsi ad un buon dietologo per tornare in forma, ecco i 5 errori più comuni che si celano spesso dietro una mancata perdita di peso: #Corretta alimentazione

  • Non bevi abbastanza acqua: il tuo corpo ha bisogno di acqua per "sciogliere" i depositi di grasso. È un processo biologico che richiede H2O, ma non è di vitale importanza, pertanto se l'organismo è disidratato la mobilitazione dei grassi sarà una delle prime funzioni da bloccare. Dunque per incoraggiare lo smaltimento dei grassi di deposito è bene mantenersi sempre idratati. Bere almeno 1,5-2 L al giorno o anche di più in estate, in caso di sudorazione intensa o esercizio fisico;
  • Non mangi abbastanza grassi: si, hai capito bene! Un esempio per tutti: lo yogurt "light" privo di grassi, ma pieno zuccheri ed additivi aggiunti, ti lascerà affamato (occhio all'etichetta, non sempre "light" equivale a sano). Non serve temere il grasso, ma scegliere il grasso "giusto". Numerosi studi clinici lo dimostrano: la presenza di grassi sani rende le diete dimagranti più efficaci rispetto alle diete a basso contenuto di grassi. I grassi sono infatti indispensabili al nostro organismo per lo svolgimento di numerose e fondamentali funzioni. La carenza di lipidi in più accrescerà il desiderio di cibi spazzatura. Scegliamo senza indugio di introdurre nella nostra #Dieta le migliori fonti lipidiche: olio d'oliva, avocado, pesce "grasso" (salmone, sgombro...), semi, noci, frutta secca in genere;
  • In realtà non hai bisogno di perdere peso: sicuro di essere in sovrappeso? Spesso inseguiamo degli ideali che mal si adattano alla nostra costituzione fisica. Secondo l'OMS (Organizzazione mondiale della sanità) un peso che si attesta intorno a un indice di massa corporea (IMC) vicino a 16 è classificato come "gravemente magro". E' probabile dunque che il tuo peso ideale in termini di aspetto, non corrisponda necessariamente ad un peso ideale in termini di #salute. Ecco un motivo in più per cui sarebbe opportuno consultare un dietologo prima di intraprendere una qualsivoglia dieta dimagrante. Spesso dietro il desiderio di dimagrire a tutti i costi possono celarsi disordini alimentari (anoressia, bulimia...) e dismorfia (l'incapacità di valutare correttamente la nostra immagine riflessa nello specchio, che ci appare sempre "troppo grassa"), problemi seri da non sottovalutare;
  • Vivi il presente, acquisisci consapevolezza: è uno stato particolare difficilmente traducibile, la "mindfulness" è definita dalla rivista Time come "l'atto di concentrare l'attenzione sulle esperienze attuali". Sul concetto di mindfulness è stata sviluppata una tecnica di meditazione che attraverso semplici esercizi quotidiani tende a focalizzare l’attenzione sul qui e ora, amplificando l’esperienza sensoriale e allontanando tutti i fattori che possono provocare distrazione e stress. Meditare, riflettere e vivere il momento presente, puoi ridurre lo stress e migliorare la tua salute generale. I livelli ormonali vengono riequilibrati e si riscontra una diminuzione della concentrazione di cortisolo nel sangue. Il cortisolo è l'ormone dello stress che favorisce l'aumento del peso corporeo. Lasciamo volare via le preoccupazioni e con esse i Kg di troppo;
  • Mangi troppe proteine: è vero le diete iperproteiche sono quelle più in voga anche tra i vip, ma quando il corpo riceve proteine in eccesso, le immagazzina sotto forma di grasso. Essenziali per il mantenimento del tono muscolare e per mantenere efficiente il metabolismo, le proteine contribuiscono ad un più rapido raggiungimento del senso di sazietà [VIDEO], ma è meglio non esagerare, come per tutti i nutrienti in genere. Uova a colazione e petto di pollo a cena saranno piatti proteici più che sufficienti.