Pubblicità
Pubblicità

Nei giorni scorsi, un lotto di #spinaci Bonduelle era stato oggetto di richiamo del Ministero della Salute [VIDEO] per sospetta presenza di foglie di mandragora. Oggi l'allarme sembrerebbe essere rientrato dopo la nota ufficiale della società, la quale ha garantito che i prodotti sono assolutamente sicuri e che non è stata rilevata alcuna traccia di mandragora. Sospiro di sollievo, dunque, per quei consumatori che avevano acquistato il lotto incriminato. Il comunicato dell'azienda è stato diramato dopo i risultati delle analisi effettuate dall'Ats di Milano sui lotti richiamati che hanno dato esito negativo.

Nessuna traccia di foglie di mandragora

Il richiamo di un lotto di spinaci millefoglie Bonduelle surgelati era stato disposto dopo un'intossicazione alimentare che aveva colpito una famiglia nel milanese.

Pubblicità

Si infittisce, dunque, la vicenda che ha coinvolto quattro persone, ricoverate in ospedale dopo aver mangiato la succitata verdura della nota azienda alimentare. In un primo momento si era pensato ad un'intossicazione causata dalla presenza di una foglia di mandragora all'interno del prodotto acquistato dalla famiglia. Le analisi dell'Agenzia di Tutela della Salute della città metropolitana di Milano hanno però escluso qualsiasi correlazione fra l'intossicazione e gli spinaci.

Attraverso una nota stampa, la Bonduelle ha affermato come gli spinaci surgelati richiamati dal #ministero della salute siano perfettamente sicuri. Entrando nel sito dell'azienda, si apre un pop-up nel quale si avvisa l'utenza di come gli "Spinaci Millefoglie Bonduelle sono sicuri. Le analisi effettuate dall'Agenzia di Tutela della Salute di Milano confermano l'assenza di mandragora [VIDEO] all'interno del prodotto Bonduelle".

Pubblicità

L'avviso, successivamente, rimanda al comunicato integrale, nel quale è possibile leggere le dichiarazioni dell'amministratore delegato Bonduelle Italia, Gianfranco D'Amico.

La famiglia intossicata

A questo punto, rimane ancora un mistero la causa dell'intossicazione della famiglia colpita nel Milanese nei giorni scorsi. Per il capofamiglia, un uomo di 60 anni, si era reso necessario il ricovero in ospedale, mentre per la moglie e i due figli di 16 e 18 anni era bastata una semplice osservazione di alcune ore, al termine della quale erano stati dimessi. L'ad di Bonduelle Italia ha sottolineato come quotidianamente i prodotti vengano sottoposti ad accurati controlli, a partire dal campo, con l'ausilio degli agronomi dell'azienda. Il richiamo del lotto numero 15986504-7222 45M63 08:29 risale al 3 ottobre scorso. #alimentazione