Pubblicità
Pubblicità

Non vi è dubbio che con i cibi industriali vi è stata una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda le nostre abitudini alimentari. Ovviamente anche in questo caso vi sono stati i pro e i contro. Ma se, in un ipotetico viaggio a ritroso del tempo, potessimo tornare indietro anche solo di 30-40 anni fa, ci accorgeremmo che le merende di una volta erano molto diverse rispetto a quelle di oggi, sia in termine di sapore, che di preparazione e di genuinità. Ed a proposito di riscoperta di certe tradizioni gastronomiche sane e genuine l'associazione italiana dell'industria olearia (Assitol) ha promosso un evento per rilanciare un connubio tra due alimenti che un tempo era comune nelle nostre case: l'olio extravergine di oliva e il pane [VIDEO].

Pubblicità

In questo senso Angelo Cremonini, che è il presidente del gruppo #olio di oliva di Assitol, spiega che il #pane e l'olio sono due capisaldi della dieta mediterranea da coniugare in una merenda per tutte le ore e per tutte le tasche in quanto "rappresentano un abbinamento gastronomico straordinario, anche grazie alla possibilità di spaziare tra gusti diversi, sia per il pane che per l'olio".

Olio d'oliva: le proprietà per la salute

Ed in effetti l'olio extravergine di oliva rientra a pieno tra gli ingredienti principi della dieta mediterranea. Sono note da tempo le sue proprietà benefiche per la salute. In questo senso Marco Silano, che è direttore dell'unità operativa Alimentazione Nutrizione e Salute dell'Istituto Superiore di Sanità, sottolinea che questi due alimenti si migliorano a vicenda dal punto di vista nutrizionale.

Pubblicità

In particolare l'olio si accompagna benissimo al pane in quanto ne riduce l'indice glicemico, pertanto nell'ambito di una dieta sana ed equilibrata il pane con l'olio rappresenta un'ottima merenda per i bambini. L'olio di oliva presenta altri benefici per la nostra salute. Stando ad esempio a una ricerca coordinata dalla Società italiana di diabetologia, che è stata pubblicata sulla rivista Diabetes Care, se aggiunto dopo i pasti l'olio extravergine di oliva riuscirebbe anche a ridurre il picco glicemico che si verifica dopo pranzo. Inoltre l'alto contenuto di acido oleico avrebbe anche un effetto preventivo nei confronti delle patologie tumorali. A dimostrarlo uno studio pubblicato su Molecular Biology, secondo cui l'acido oleico riuscirebbe a combattere lo sviluppo dei tumori, specie quelli al cervello [VIDEO]. Insomma si tratta di un vero e proprio toccasana per la salute che non dovrebbe mai mancare sulla nostra tavola.

Olio e pane: consumi in calo

Tuttavia, nonostante le proprietà per la nostra salute, il consumo sia dell'olio che del pane risulta in calo negli ultimi vent'anni. Ogni italiano in particolare consuma 85-90 grammi di pane al giorno. Anche per quanto riguarda l'olio extraverginne di oliva si assiste a una riduzione dei consumi: stando infatti ai dati del Coi, Consiglio oleicolo internazionale, da 13 kg il consumo procapite annuo è sceso a 10,5.