Pubblicità
Pubblicità

La ninfomania è stata descritta come una forte accentuazione quantitativa della sessualità nella donna, di natura psicologica; una sorta di esaltazione degli impulsi sessuali, che la spinge alla continua ricerca di nuovi compagni, ma la quale in realtà serve ad alleviare i tumulti psichici interni. Esattamente quello che è accaduto a una donna bolognese di 46 anni.

Uscita dalla spirale della dipendenza circa 2 anni fa

La donna ha raccontato di essere divenuta #ninfomane a 42 anni, a seguito della morte del padre dovuta al cancro. La signora di Bologna, madre di famiglia e sposata, ha raccontato di essere stata abusata sessualmente [VIDEO] dal fratello della madre quando era piccola, dai 4 ai 12 anni.

Pubblicità

Di questa storia non ne ha parlato con nessuno per ben trent'anni, l'ha sepolta dentro di se sperando che un giorno sparissero i brutti ricordi e le ferite causate. Sara, questo è il nome della donna, è uscita dalla spirale della #dipendenza da rapporti sessuali a 44 anni, e come capita spesso in questi casi in modo burrascoso. "In realtà non guarisci mai" dice Sara riguardo alla sua malattia, ogni giorno deve imparare a fare i conti con i suoi impulsi che la spingono ad avere rapporti con sconosciuti. Ora dopo un anno intero di terapie e cure presso il Centro San Nicola (struttura atta ad accogliere persone affette da dipendenze) può dire di esserne uscita, anche grazie all'aiuto di suo marito che non l'ha abbandonata. In quell'anno di frequentazione del centro, Sara, dovendosi astenere da rapporti, masturbazione e incontrare sconosciuti è riuscita ad arrivare alla radice dei suoi vecchi traumi e affrontarli.

Pubblicità

La donna racconta che la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la morte del padre, da quel momento per sedare il suo dolore per la perdita si è lasciata andare nei suoi impulsi. Da lì i primi incontri via chat, ogni giorno qualcuno diverso per ben 2 anni.

Le regole che si era imposta di seguire

Sara è una madre di famiglia e con un marito, tutto quello che ha fatto l'ha fatto di nascosto. C'era una grande fiducia tra lei e suo marito, tanto da concederle molta libertà che le è servita per incontrarsi con centinaia di uomini [VIDEO]. Non lo faceva per cercare amori, ma solo per appagare il suo desiderio fisico. Sara aveva bisogno di #Emozioni continue per affogare il suo dolore e questo l'ha portata, necessariamente, a commettere un errore incontrando la persona sbagliata, un uomo che cominciò a perseguitarla. Sara, spaventata da questo avvenimento ha deciso di raccontare tutto al marito che, dopo lo shock iniziale, ha deciso di aiutarla.