Forse distrattamente ci sarà capitato di leggere tra gli ingredienti dei prodotti che abitualmente utilizziamo per la cura della nostra igiene orale la presenza, scritta in corsivo, di nomi scientifici di piante. L'INCI, così si chiama la denominazione degli ingredienti presenti in un qualsiasi prodotto cosmetico, non è un dettaglio trascurabile e ci permette di distinguere un buon prodotto da uno di qualità inferiore proprio come faremmo leggendo l'etichetta di un alimento. Tornando a parlare di igiene orale, la presenza di estratti di piante ed in particolare di oli essenziali non dev'essere interpretata solo per la sua semplice attività aromatizzante e rinfrescante.

Gli oli essenziali, distillati purissimi dal cuore delle piante, possiedono delle peculiarità che li rendono ideali per la cura della nostra igiene orale. Vediamole insieme.

Proprietà che rendono gli oli essenziali alleati del nostro sorriso

L'impiego degli oli essenziali si perde nella notte dei tempi ed era spesso legato a rituali in cerimonie sacre e propiziatorie. Inconsapevolmente i nostri avi ne sfruttavano in modo empirico le straordinarie proprietà, oggi confermate da rigorosi studi scientifici. Ma cosa sono gli oli essenziali? Gli oli essenziali o oli eterei sono dei liquidi oleosi (ma non hanno nulla a che vedere dal punto di vista chimico e funzionale con gli oli propriamente detti [VIDEO]: di oliva, di mais, etc..), per lo più volatili, non solubili in acqua, solubili in solventi organici (come alcol e olio), ottenuti per distillazione in corrente di vapore, spremitura a freddo o altre tecniche, dalle parti delle piante che le producono.

Le essenze più utili per l'igiene orale

A volte il semplice spazzolino può non essere sufficiente per ottenere una bocca perfettamente pulita. Persino l'utilizzo di altri dispositivi come il filo interdentale o lo scovolino non permettono di raggiungere tutti i punti più nascosti del nostro cavo orale. Un aiuto in più può essere fornito dall'utilizzo di un collutorio a base di preziosi oli essenziali. #curasept Daycare è uno dei pochi marchi ad aver adottato gli oli essenziali senza alcool, risultando pertanto molto delicato sulla mucosa orale. Questo collutorio, oltre a non avere alcool, inoltre è privo di SLS (Sodium Laureth sulfate), noto tensioattivo schiumogeno aggressivo dagli effetti irritanti e lesivi. Gli oli essenziali penetrano nella placca e agiscono per un tempo prolungato sia a livello sopragengivale che sottogengivale, ma anche negli spazi interprossimali più difficili da raggiungere. Non tutti gli oli essenziali sono uguali, alcuni più di altri risultano particolarmente utili per il mantenimento di bocca e denti sani: #denti #Rimedi Naturali

  • Timo: componente principale dell'olio essenziale di questa pianta officinale è il timolo. Il timolo possiede proprietà antisettiche, purificanti, cicatrizzanti;
  • Menta: dalla menta si estrae il mentolo, essenza dalle proprietà purificanti, anti-irritanti e rinfrescanti, utili per combattere l'alitosi. Per queste sue caratteristiche rientra spesso nella composizione di prodotti per l'igiene orale.
  • Eucalipto: l'eucaliptolo (40-80% dell'essenza di eucalipto) si estrae dalle foglie di questo grande albero di origine australiana. L'eucaliptolo è noto per le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche. Grazie a queste azioni aiuta nel contrastare placca, carie e formazione di tartaro.
  • Betulla: anche l'estratto di betulla, può essere utile per la cura dell'igiene orale. L’estratto salicilato di metile che ha un effetto antinfiammatorio sulle gengive e aiuta a mantenere l’alito fresco.