Pubblicità
Pubblicità

Due importanti investitori di #Apple hanno pubblicato una lettera aperta che invita il colosso di Cupertino a sviluppare nuovi strumenti software per aiutare i genitori a controllare e a limitare l'uso del telefono più facilmente oltre che a studiare gli effetti negativi derivanti da un uso eccessivo dei dispositivi tecnologici.

La lettera dal fondo attivista Jana e dai pensionati californiani

Jana Partners LLC e il California State Teachers 'Retirement System, che congiuntamente controllano oltre due miliardi di dollari di azioni Apple, hanno fatto sentire la loro voce, grazie ad una lettera aperta, di cui dà notizia The Wall Street Journal.

Pubblicità

Secondo i due autorevoli investitori, Apple dovrebbe fare di più per frenare la #dipendenza da smartphone tra i bambini e gli adolescenti. L’istanza è in linea con la crescente preoccupazione dell’opinione pubblica per i possibili effetti negativi [VIDEO] derivanti dai gadget tecnologici e dai social media che potrebbero colpire le nuove generazioni sempre più in "relazione simbiotica" con questi strumenti. Secondo i due investitori, i grandi player tecnologici come Apple fanno ancora fatica ad adottare una comunicazione che riconosca pubblicamente le problematiche tra i bambini derivanti da uso smodato dei propri prodotti aziendali. Per questo motivo hanno esortato Apple ad offrire più opzioni e strumenti per aiutare i bambini a combattere la dipendenza da dispositivi molto attrattivi per i più piccoli come l’#iPhone e l’iPad.

Pubblicità

Le proposte fatte ad Apple

La lettera contiene tutta una serie di riferimenti a ricerche e sondaggi vari, che dimostrano come il pesante utilizzo degli smartphone e dei social media influisce in maniera negativa sulla salute mentale e fisica dei bambini [VIDEO]. Tra gli effetti negativi c'è l'abbassamento dell'attenzione di un numero sempre più alto di studenti legata all’utilizzo delle tecnologie digitali durante le ore di scuola ed una diminuita capacità di apprendimento e di concentrazione. Un altro inquietante studio ha evidenziato che gli studenti delle scuole medie che utilizzano frequentemente i social mostrano un rischio maggiore di ammalarsi di depressione, pari al 27% in più rispetto ai bambini che li utilizzano in minor misura e che trascorrono del tempo a fare sport e a socializzare con gli amici. Tra le proposte concrete fatte ad Apple dagli investitori ci sono quelle di: istituire un comitato di esperti che includa specialisti dello sviluppo infantile, migliorare iOS, includendo opzioni di protezione facilmente attivabili dai genitori e rendere disponibili i dati di Apple ai ricercatori per facilitare lo studio di nuove soluzioni a tutela di bambini e adolescenti.