Venerdì, 7 agosto 2015: tutti all’attacco di Valentino - Le prime prove libere della giornata sono iniziate e i due spagnoli Lorenzo e Marquez vanno subito su di giri, con un Valentino Rossi che arranca, alla ricerca dell’assetto giusto. Buona impressione anche per Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso. Nella seconda parte delle prove assistiamo un po’ allo stesso copione della prima sessione, con un Valentino ancora più sofferente.

Sabato, 8 agosto: griglia di partenza

Uno stratosferico Marc Marquez centra la quinta pole sul circuito di Indianapolis. Questa è la sua ventisettesima pole in carriera ed è record della pista con il tempo di 1’31’’884.

Pubblicità
Pubblicità

Ecco come partiranno (le prime tre file di partenza):

  • Prima fila – 1° Marc Marquez (Repsol #Honda), 2° Dani Pedrosa (Repsol Honda), 3° Jorge Lorenzo (Movistar #Yamaha).
  • Seconda fila – 4° Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), 5° Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing), 6° Bradley Smith (CWM LCR Honda).
  • Terza fila - 7° Andrea Iannone (Ducati), 8° Valentino Rossi (Movistar Yamaha), 9° Maverick Vinales (Suzuki Ecstar).

Danilo Petrucci, la sorpresa italiana

Danilo Petrucci nato a Terni, 24 ottobre 1990, è la vera sorpresa (italiana) di questa gara americana. Lui stesso, intervistato, si dihiara incredulo del piazzamento e a suo dire, è merito della moto ha fatto sostanziali progressi. Per lui è un ‘sogno’ che si realizza e cercherà di mantenerlo il più a lungo possibile.

Domenica, 9 agosto 2015: Indianapolis è al via

Il circuito di Indianapolis ha una lunghezza di 4170 metri, si percorre in senso antiorario e presenta curve lente, separate da brevi rettilinei, in gergo tecnico chiamate ‘stop-and-go’.

Pubblicità

Questa particolarità fa sì che la moto debba avere una buona trazione anteriore e stabilità in frenata. Inoltre la sequenza di curve nei tratti del circuito ‘T12 e T14’, produce un’elevata temperatura sulla spalla sinistra della gomma posteriore, obbligando quindi all’utilizzo di pneumatici asimmetrici. Ma torniamo alla gara, si parte! L’avvio è veloce con Lorenzo che infila Marquez in seconda, poi Pedrosa, Iannone e Rossi che riesce subito a recuperare posizioni. Rossi parte bene e riesce addirittura ad agguantare la quarta posizione. Si va avanti così fino a quando a 10 giri dal termine Rossi scavalca Pedrosa, ed è 3°. Pedrosa non ci sta e a 7 giri dal termine si rifà sotto e attanaglia Rossi. Forse le gomme hanno tradito Valentino e Pedrosa si riprende il 3° posto. A 4 giri dal termine, è incredibile l’errore di Pedrosa che consente nuovamente a Rossi di sorpassarlo. Mancano 3 giri al termine, Marquez soffia a Lorenzo la prima posizione. Ma non è finita all’ultimo giro Pedrosa rinfila Rossi, ma dura poco Rossi si riprende subito la terza piazza.

Pubblicità

Così finisce anche questa spettacolare gara con Marc Marquez trionfatore indiscusso, seguito da Jorge Lorenzo e Valentino Rossi.

Danilo Petrucci, che ha fatto del suo meglio, termina con un’onorevole decima piazza. Valentino Rossi è ancora in testa alla classifica mondiale, meglio non poteva andare, ma Marc Marquez è lì al terzo posto, la sfida continua. #Moto GP