La stagione di #Ciclismo sta entrando nel vivo. In questi giorni si sta disputando la 52ª edizione della Tirreno-Adriatico, ma una volta archiviata ci attenderà la Milano-Sanremo. Si tratterà della 108ª edizione per la Classicissima di Primavera, che andrà in scena sabato 18 marzo 2017. Il percorso sarà lo stesso che ha caratterizzato gli ultimi anni, con le storiche salite da metà gara in poi. L’anno scorso vinse il francese Arnaud Démare. Il corridore della FDJ (Française des Jeux) precedette sul traguardo l’inglese Ben Swift, passato nel frattempo dal team Sky a quello dell’UAE Abu Dhabi, e il belga Jürgen Roelandts (Lotto-Soudal).

Il migliore degli italiani fu Filippo Pozzato, che terminò la prova al 7° posto. Il vicentino è anche l’ultimo ad aver vinto la Milano-Sanremo, nel 2006, quando a completare il podio ci furono Alessandro Petacchi e Luca Paolini. Nelle ultime stagioni ci sono state pochissime soddisfazioni per l’Italia, visto che nell’ultimo decennio può contare solamente tre piazzamenti sul podio con Vincenzo Nibali (2012) e Alessandro Petacchi (2010), ambedue al 3° posto, e Filippo Pozzato (2008), al 2° posto. Il record di vittorie appartiene a Eddy Merckx (7). A seguire, vediamo di scoprire i dettagli su planimetria e altimetria della corsa.

Planimetria e altimetria della Milano-Sanremo

La partenza sarà fissata alle ore 10.10 da Milano in Via della Chiesa Rossa. I corridori usciranno dal capoluogo lombardo per dirigersi verso Pavia, transitando poi successivamente da Voghera e Tortona. La prima asperità di giornata sarà il Passo del Turchino, situato prima di immettersi sulla riviera di Ponente. La salita da Ovada misura complessivamente 25,8 Km, ma soltanto la parte conclusiva del valico è impegnativa. In cima si scenderà verso Voltri, dopodiché si proseguirà in direzione di Savona. A questo punto si attraverseranno diverse località balneari della Liguria, fino ad Alassio, punto in cui inizierà a movimentarsi la corsa. In successione bisognerà affrontare Capo Mele, Capo Cervo e Capo Berta, dopodiché si giungerà nell’abitato di Imperia.

Una volta giunti a San Lorenzo al Mare sarà la volta della Cipressa, una salita di 5,6 Km con pendenze medie del 4,1%. Farà seguito la discesa verso Arma di Taggia, prima dell’asperità conclusiva, ovvero il Poggio di Sanremo. La salita misura 3,7 Km e presenta delle pendenze medie del 4%, con punte all’8%. Una volta arrivati in cima, bisognerà affrontare una tecnica discesa, che in alcuni punti presenterà delle curve insidiose. I 2 Km conclusivi saranno pianeggianti e porteranno i corridori dalla Via Aurelia a Via Roma, dove sarà posizionato l’arco del traguardo. La conclusione, dopo i 291 Km di corsa, sarà intorno alle 16.50/17.30. La diretta tv della Classicissima di Primavera sarà su Eurosport, ma come di consueto verrà trasmessa anche su Rai Sport, con streaming gratis su Rai Play. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere ulteriori news sulle gare ciclistiche.