Franck Yannick Kessiè: fino a poco tempo fa questo nome poteva dire veramente poco agli amanti del calcio. Forse tranne a uno che ne aveva già visto le qualità. Ovvero a Walter Sabatini, allora direttore sportivo dell'AS #Roma, che aveva già messo gli occhi sul centrocampista ivoriano in forza al Cesena. Ma i giallorossi preferirono puntare sul giovane Gerson, pagandolo una cifra ad oggi spropositata, mentre Kessiè si accasa all'Atalanta. L'esordio in serie A è 'bagnato' da una doppietta, seppur inutile, alla Lazio che alla fine trionfa per 3-4. Da allora le prestazioni di Kessiè sono cresciute talmente tanto da attirare su di sè le attenzioni dei maggiori club italiani ed europei. In Italia la Juventus ma soprattutto la Roma ha fatto segnalare un interesse smodato, tanto da arrivare ad un accordo di massima con il giocatore nella scorsa finestra di mercato, facendo presupporre un arrivo già a gennaio: al club bergamasco sarebbero andati 25 milioni di euro più il cartellino di Marchizza e Tumminello. Dopodichè tutto finì con un rinvio a giugno, con la promessa di vestire di giallorosso. Poi sorgono i problemi con i procuratori, ma soprattutto fioccano le offerte astronomiche da ogni parte: Paris Saint Germain e Manchester United si dicono pronte a fare follie, mentre Antonio Conte si dice pronto a lasciare la panchina del Chelsea nel caso in cui non venga acquistato il centrocampista. Un rumor di mercato forse eccessivo, ma con l'ex CT della Nazionale Italiana non si è nuovi a questo genere di "ripicca", basti ricordare cosa successe con l'affaire Cuadrado nell'epoca quando era il tecnico della Juventus. Sembra però che i giallorossi siano in reale vantaggio sulle concorrenti, tanto da modificare i termini contrattuali con il club bergamasco, pronto ad accettare solamente un'offerta economica, senza contropartite tecniche. A confermare la trattativa è stato anche El Papu Gomez in una recente intervista, ammettendo che il giocatore è già stato ceduto al club della Capitale. #A.S. Roma #Sport Roma