Una straordinaria Ferrari torna a dominare nel Principato dopo 16 anni. Era dal 2001 che una rossa non passava per prima sotto il traguardo del circuito più difficile di tutto il calendario. Vince Sebastian Vettel che dopo essere stato dietro in qualifica, ritarda il pit stop rispetto al proprio compagno di squadra e lo passa. Stessa strategia che premia un grande Daniel Ricciardo che ottiene il secondo podio stagionale con una gara di grande sostanza e per diversi giri ha messo persino in dubbio la seconda posizione di Raikkonen, irriconoscibile ancora una volta in gara, dopo la pole di ieri. 4° Bottas che fa quel che può con una Mercedes in grandissima difficoltà, 5° Verstappen, 6° un fantastico Carlos Sainz che resiste agli assalti di Lewis Hamilton che rimonta ma deve accontentarsi della 7° posizione.

Pubblicità
Pubblicità

Pauroso incidente al 60° giro quando al Portier Button sperona Wehrlein, Sauber che si impenna e si ribalta contro le barriere esterne.

Il GP di Monaco giro per giro

GIRO 78/78 VETTEL VINCE IL GP DI MONACO Straordinaria prestazione della Ferrari, doppietta 2° Raikkonen, 3° Ricciardo che completa il podio.

GIRO 77/78 0''8 tra Raikkonen e Ricciardo, vediamo se ci proverà all'ultimo giro.

GIRO 76/78 GIro veloce di Sergio Perez, 1:14.820 ma è 13°.

GIRO 75/78 1'' tra Raikkonen e Ricciardo.

GIRO 74/78 Verstappen si prepara ad attaccare Bottas.

GIRO 73/78 1''4 tra Raikkonen e Ricciardo.

GIRO 72/78 Vettel ha la vittoria saldamente in pugno.

GIRO 71/78 Crash Perez-Kvyat alla Rascasse, ha la peggio la Toro Rosso che si ritira.

GIRO 70/78 Hamilton ha messo Sainz nel mirino; lottano per il 6° posto.

Pubblicità

GIRO 69/78 Ricciardo, passata la paura, sembra voler farsi sotto su Raikkonen.

GIRO 68/78 Vettel ha già preso 2'' su Raikkonen.

GIRO 67/78 Guerra per il podio tra Ricciardo, Bottas e Verstappen con gomme nuove.

GIRO 66/78 RIPARTENZA Ricciardo sbaglia, sfiora il muro ma si salva sull'attacco di Bottas. Vandoorne a muro.

GIRO 65/78 La Safety car rientrerà alla fine del giro, saranno dunque 12 giri di fuoco.

GIRO 64/78 Le vetture doppiate possono superare la safety car, ma Ericsson clamorosamente va a muro alla Saint Devote.

GIRO 63/78 Esce indenne dall'abitacolo Pascal Wehrlein, applausi per lui; incidente inquietante.

GIRO 62/78 Button dopo una gara intera dietro Wehrlein, tenta l'attacco al portier, ma le vetture si toccano e la Sauber decolla contro le barriere.

GIRO 61/78 Pit stop per Verstappen, mentre si ferma anche Button.

GIRO 60/78 SAFETY CAR Terribile incidente al portier con Wehrlein cappottato contro le barriere.

GIRO 59/78 Contatto tra Perez e Wehrlein durante il doppiaggio; il messicano non le manda a dire.

Pubblicità

GIRO 58/78 Reagisce Raikkonen che riporta Ricciardo a 2''1.

GIRO 57/78 Ricciardo ad 1''6 da Raikkonen.

GIRO 56/78 Hamilton furioso a 2''0 da Sainz.

GIRO 55/78 2''1 recupera ancora Ricciardo. Hamilton a 4''4 da Sainz.

GIRO 54/78 Ricciardo a 2''9 da Raikkonen, c'è lotta per il 2° posto.

GIRO 53/78 Mancano 25 giri, incredibilmente la safety car non è mai entrata e non ci son ancora stati incidenti.

GIRO 52/78 Raikkonen deve preoccuparsi seriamente, solo 3''9 il vantaggio su Ricciardo.

GIRO 51/78 Ricciardo è il più veloce in pista.

GIRO 50/78 Verstappen ha preso Bottas ed adesso tenterà l'attacco.

GIRO 49/78 Hamilton ha 9'' di ritardo da Sainz, ottimo 6°.

GIRO 48/78 9''3 il vantaggio di Vettel, quasi imbarazzante la superiorità del tedesco.

GIRO 47/78 Ricciardo gira più veloce di Raikkonen anche se i 6'' di distacco sembrano incolmabili.

GIRO 46/78 Sale a 7''8 il distacco di Raikkonen, mentre Hamilton rientra, ormai le gomme sono finite, riparte 7°.

GIRO 45/78 Hamilton ancora non rientra, è l'unico in pista a non aver effettuato la sosta e recupera su Verstappen.

GIRO 44/78 5''8 tra Vettel e Raikkonen, stesso distacco tra il finlandese e Ricciardo.

GIRO 43/78 Vettel guadagna circa 1'' al giro su Raikkonen.

GIRO 42/78 Hamilton ancora non rientra, è 6° l'inglese.

GIRO 41/78 E' già salito a 3''7 il vantaggio di Vettel, Ricciardo ha dato 8'' a Bottas.

GIRO 40/78 Vettel ha ora 1''5 di vantaggio su Raikkonen, 3° Ricciardo, poi Bottas tallonato da Verstappen.

GIRO 39/78 Vettel ai box, rientra in testa davanti a Raikkonen.

GIRO 38/78 Ricciardo ai box, esce davanti a Bottas e Verstappen, è lui sul podio ora.

GIRO 37/78 Risponde Vettel 1:15.587, tempo pazzesco!

GIRO 36/78 Ancora Ricciardo! 1:16.019, scende a meno di 5'' da Vettel.

GIRO 35/78 Ricciardo sta martellando dietro Vettel, 1:16.093, ha cambiato marcia l'australiano.

GIRO 34/78 Raikkonen ai box, rientra il leader, super-soft per lui, riparte senza problemi.

GIRO 33/78 Anche Bottas ai box, monta le super-soft anche lui e riesce ad uscire davanti a Verstappen.

GIRO 32/78 Primo a rientrare è Verstappen, forse per tentare l'undercut su Bottas, rientra a pista libera.

GIRO 31/78 Verstappen si porta a 1''2 da Bottas e gira regolarmente 0''3 al giro più forte.

GIRO 30/78 Bottas è stato ricacciato a 3''5 da Vettel.

GIRO 29/78 Nessuno per ora sembra aver intenzione di rientrare.

GIRO 28/78 Che rischio Verstappen alle piscine! Controllo all'ultimo dell'olandese che ha sfiorato il muro.

GIRO 27/78 Bottas si è riportato a 1''6 da Vettel, annullato quasi del tutto il gap.

GIRO 26/78 Raikkonen ha davanti Button e Wehrlein, primi doppiaggi per lui e dietro si avvicinano.

GIRO 25/78 Vettel a 0''8 da Raikkonen, si fa sempre più minaccioso.

GIRO 24/78 Hamilton non riesce a rimontare su Kvyat.

GIRO 23/78 Vettel si porta ad 1'' da Raikkonen.

GIRO 22/78 Per ora solo un ritiro, quello di Hulkenberg, per problemi al cambio, ancora nessun incidente.

GIRO 21/78 E' sceso ad 1''3 il distacco di Vettel.

GIRO 20/78 Raikkonen mantiene 1''7 su Vettel, 6''8 su Bottas, 9''2 su Verstappen e 12''9 su Ricciardo.

GIRO 19/78 Hamilton risale al 10° posto ma rimane a 1''7 da Kvyat.

GIRO 18/78 Vettel recupera 0''4 su Raikkonen, ora è a 1''5.

GIRO 17/78 Perez ai box, era 7°, monta le super-soft e cambia il musetto.

GIRO 16/78 Problemi al cambio per Hulkenberg,vistosa fumata bianca dal retrotreno, ritiro per la Renault.

GIRO 15/78 Le Red Bull sembrano avere un passo migliore rispetto a Bottas.

GIRO 14/78 1''8 tra Raikkonen e Vettel che fa 1:16.197.

GIRO 13/78 Penalità di 5'' per Wehrlein: unsafe release durante il pit stop nei confronti di Button.

GIRO 12/78 Si conferma la buona prestazione della Toro Rosso, Sainz è 6° e tiene il passo di Ricciardo.

GIRO 11/78 Il vantaggio su Bottas è salito a 6''.

GIRO 10/78 Hamilton ha già 25'' di ritardo dalla vetta.

GIRO 9/78 Giro veloce di Vettel, 1:16.421.

GIRO 8/78 Bottas si mantiene a circa 3'' da Vettel, le due Red Bull hanno circa 1''5 di distacco a loro volta.

GIRO 7/78 Sale a 2'' il vantaggio di Raikkonen su Vettel.

GIRO 6/78 Hamilton resta 12° dietro Kvyat, gira 2'' più lento dei primi.

GIRO 5/78 1''6 il distacco tra le due Ferrari, Bottas a 2''8 da Vettel.

GIRO 4/78 Giro veloce di Raikkonen, 1:17.072.

GIRO 3/78 Button e Wehrlein già ai box, montano le supersoft per andare fino in fondo.

GIRO 2/78 Le Ferrari sembrano avere un altro ritmo rispetto alla Mercedes di Bottas, staccato già 3''3.

GIRO 1/78 Start attento da parte di tutti, non si sono verificati incidenti, Hamilton è 12°.

GIRO 0/78 PARTENZA Scattano bene le Ferrari che mantengono la vetta malgrado gli assalti di Bottas

GIRO 0/78 GIRO DI FORMAZIONE Ci siamo! Parte il giro di formazione, le vetture si avviano e a breve ci sarà il via del gp di Monaco.

Le ultime da Montecarlo

H 13.55 5' al giro di formazione.

H 13.50 Osservato un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime di Manchester.

H 13.45 Tutte le auto sono regolarmente schierate sulla griglia. Un quarto d'ora e avrà il via il giro di formazione.

H 13.35 Tutte le vetture sono regolarmente uscite dalla pit lane, eccezion fatta per la McLaren di Button, che lo sappiamo, partirà dalla corsia dei box.

H 13.30 Aperta la pit lane le vetture iniziano ad uscire dai box per andare a schierarsi in griglia. Mezz'ora e poi si spegneranno i semafori.

H 13.20 Ospite d'onore Nico Rosberg: "Sono molto contento della mia vita, ho chiuso il capitolo da pilota. Io sono tifoso della #Formula 1 e basta. Sarà una bella gara. E' la prima volta che vedo e vivo il weekend e devo dire che è spettacolare. La sfida tra Ferrari e Mercedes mi sta appassionando, è meraviglioso per il nostro sport. Non capisco come mai visto che l'anno scorso erano tanto indietro, però significa che hanno fatto un ottimo lavoro ed adesso hanno la macchina più veloce".

H 13.15 Ancora 15' e poi sarà aperta la pit lane.

H 13.00 Le sei chiavi del Gp direttamente dal profilo twitter ufficiale della F1

H 12.45 Jenson Button: "Partirò dalla pit lane, peccato perché la qualifica è stata buona. Bisogna cercare di portare a casa dei punti. Non sarà facile, però partendo dai box potrò scegliere quali gomme utilizzare. Con queste auto così larghe è ancora più spaventoso cercare di sorpassare. La differenza rispetto agli anni scorsi delle auto sta nell'aerodinamica e nella velocità. Invece nelle curve lente si fa più fatica perché è più pesante. Le frenate poi sono fantastiche. Se correrò ancora quest'anno? Non lo so, mi piacerebbe correre il gp di casa a Silverstone".

H 12.40 Max Verstappen: "Spero di avere una partenza pulita, poi non si sa mai. Qui tra safety car e altre situazioni non si sa mai cosa può succedere".

H 12.38 Valtteri Bottas: "Partendo terzo tutte le opzioni sono possibili. Voglio fare una buona partenza e poi fare una bella gara". Daniel Ricciardo: "Oggi è una bella giornata, speriamo di ottenere qualcosa. Bisogna restare concentrati per tutti i 78 giri e sperare che succeda qualcosa di favorevole a noi".

H 12.35 Lewis Hamilton: "E' stato un weekend difficile per noi. Il nostro obiettivo è prendere dei punti, però dalla simulazione che abbiamo fatto, sarà molto difficile raggiungere questo obiettivo".

H 12.33 Kimi Raikkonen: "Io posso fare il massimo per vincere, ma ci possono essere tanti fattori che ti girano contro. Noi dobviamo fare la nostra strategia e vedere cosa succederà". Sebastian Vettel: "La partenza è importante e difficile alla prima curva, ma partire in prima fila ti dà più sicurezza. E' bello vedere il pubblico così vicino, è uno dei momenti più speciali della stagione".

H 12.30 Un'ora e mezza al via. Cielo leggermente velato sul Principato, ma la pioggia dello scorso anno non ci sarà.

H 12.00 Mancano due ore alla partenza, i piloti sono già sul tracciato e si preparano per la Drivers' Parade.

La crisi di Hamilton

Dopo la vittoria di forza di Lewis Hamilton nel gran premio di Spagna a Barcellona, il circus della Formula 1 si prepara per affrontare l'appuntamento più glamour e più affascinante di tutto il campionato: il gran premio di Monaco, la pista ricavata sulle stradine del Principato, un fascino unico, tanto quanto l'estrema difficoltà e stress a cui sono sottoposti i piloti, i tecnici e le vetture. La Ferrari era data alla vigilia come grande favorita già per la pole position, cosa che non capitava dal gran premio di Russia a Sochi e le attese sono state confermate in pieno. Rossa subito veloce già dalle prove libere del giovedì e conferma ieri in qualifica dove Kimi Raikkonen è riuscito a piazzare la zampata stando davanti ad un Sebastian Vettel che dunque può sorridere solo a metà dopo essere stato battuto dal compagno di squadra in maniera inaspettata visto il rendimento avuto sin qui dal finlandese. Alle ore 14 quando le luci rosse dei semafori si spegneranno e ci sarà il via (#Dirette sia su Rai e Sky, ndr).

Che le Mercedes potessero soffrire su questo tracciato, soprattutto per via del passo lungo della monoposto tedesco, si sapeva, ma alla fine Valtteri Bottas ha centrato il 3° tempo a soli 0''002 da Vettel, una prestazione tutto sommato accettabile. Chi invece non ha scuse e sarà chiamato ad una domenica da leone è Lewis Hamilton che dopo un'ottima FP1, ha iniziato a faticare nel pomeriggio di giovedì, fino a culminare con la qualifica terribile che gli è costata l'eliminazione in Q2, complice anche l'errore di Stoffel Vandoorne dinanzi a lui che gli ha impedito di completare il giro veloce.

Sarà dunque chiamato ad una super rimonta il tre volte campione del Mondo, che scatterà dal 13° posto sulla griglia grazie alle 15 posizioni inflitte a Jenson Button per aver sostituito diverse componenti sulla sua power unit. La prima curva sarà cruciale per the Hammer, se riuscirà ad uscirne indenne e magari sfruttando qualche safety car potrebbe sperare di tornare a ridosso dei primi, ammesso e non concesso che la sua Mercedes torni ad essere competitiva. #Formula Uno