Nel primo giorno di riposo della Vuelta Espana [VIDEO] il capoclassifica #Chris Froome ha parlato a tutto campo. Il capitano del #Team Sky ha analizzato la sua corsa, l’ottima situazione di classifica e la voglia che sta mettendo nella caccia a questa Vuelta. Ma Froome ha risposto anche ad alcune domande sulla schiacciante superiorità della sua squadra, sia in questa corsa che nel Tour de France e sulle possibili ripercussioni negative che può avere sul mondo del #Ciclismo. Il campione britannico ha legittimato la forza economica della sua squadra, collegandola al buon lavoro svolto da tutto il team e respingendo l’idea di calmierare il mondo del ciclismo.

Pubblicità
Pubblicità

Froome: ‘Stesse bici e stesso riso?’

Anche la Vuelta Espana [VIDEO] sta ribadendo con forza la superiorità del Team Sky di Chris Froome. La squadra britannica ha comandato finora le tappe di montagna, gestendo la situazione a proprio piacimento e spianando la strada al suo capitano con i propri gregari di lusso, corridori che potrebbero fare i capitani in tante altre formazioni. Questa situazione con una squadra nettamente superiore a tutte le altre dal punto di vista economico viene interpretata da molti come un male per il mondo del ciclismo. Il concetto di porre un freno e calmierare il ciclismo è stato riproposto allo stesso Froome durante la tradizionale conferenza stampa tenuta nel giorno di riposo della Vuelta Espana, contrapponendo la prosperità più sfrenata del Team Sky alle grandi difficoltà che sta incontrando la Cannondale, incerta se poter proseguire l’attività per mancanza di fondi.

Pubblicità

“Se togliamo tutto questo perché le squadre dovrebbero lavorare di più per attirare i grandi sponsor ed avere più sostegno per vincere le gare?” ha risposto Froome, come riportato da Esciclismo.com, difendendo l’apertura più totale delle leggi di mercato nel ciclismo. “Se togliessimo tutto questo allora diventeremmo come i comunisti: tutti dovremmo usare le stesse biciclette, le stesse attrezzature, avere gli stessi sponsor e mangiare lo stesso riso ogni mattina…” ha continuato Froome.

‘Una situazione ideale’

Froome ha parlato anche di questioni più tecniche e di questo assalto alla doppietta Tour – Vuelta che si sta incanalando nella giusta direzione. “Sono molto contento di questo inizio di Vuelta Espana” ha dichiarato il capitano della Sky. “Siamo ancora vicini in classifica ma la situazione è ideale per me e per la squadra” ha continuato Froome, che poi ha rivendicato la determinazione con cui sta rincorrendo questa doppia vittoria, quasi una risposta a chi considera lui e la sua squadra un po’ snob.

Pubblicità

“Sarebbe stato più facile per me andare in vacanza dopo aver vinto il quarto Tour de France e restarmene tranquillo in attesa del prossimo anno, ma mi voglio godere questa Vuelta e l’atmosfera per le strade” ha concluso Froome.