Pubblicità
Pubblicità

#Nacer Bouhanni continua ad essere nell’occhio del ciclone per le sue volate al limite e a volte oltre. Il velocista francese della Cofidis è stato protagonista di un discusso episodio nel finale della seconda tappa del Tour de l’Ain [VIDEO], da lui vinta. Bouhanni ha causato la caduta di un altro corridore, Anthony Maldonado, deviando la sua traiettoria e allargando il gomito per impedire al rivale di superarlo. Maldonado è finito per terra mentre Bouhanni è andato a vincere e la giuria non ha preso nessun provvedimento contro di lui, contrariamente a quanto avvenuto al Tour de France con Sagan per un episodio simile.

Bouhanni, un contatto al limite del regolamento

La seconda tappa del Tour de l’Ain era un’occasione da non perdere per i velocisti e la conclusione è stata con una volata generale.

Pubblicità

La Cofidis ha lanciato in testa Nacer Bouhanni che si è visto affiancare da Maldonado, sprinter della piccola formazione HB BTP Auber 93. Dal centro della strada Bouhanni si è spostato verso destra, senza arrivare comunque alle transenne, ma soprattutto ha allargato in modo molto evidente il gomito come per occupare uno spazio maggiore ed ostacolare il tentativo di sorpasso dell’avversario. Maldonado è caduto pesantemente dopo il contatto con il gomito largo di Bouhanni, riportando alcune profonde ferite ma per fortuna nessuna frattura.

Il capitano della Cofidis invece ha concluso vittoriosamente con un largo margine su Samuel Dumoulin.

Pubblicità

Il dopo corsa è stato particolarmente caldo. La squadra di Maldonado ha postato e poi rimosso alcune immagini su Twitter per evidenziare la scorrettezza di Bouhanni, e la giuria si è presa molto tempo per decidere il da farsi. Alla fine lo sprint di Bouhanni è stato giudicato regolare e la sua vittoria è stata confermata.

Bouhanni: ‘Tutto involontario’

Nacer Bouhanni si è poi difeso parlando di un incidente del tutto fortuito. 'Quando Soupe mi ha lanciato mi sono toccato involontariamente con Maldonado' ha raccontato il velocista francese al sito ufficiale della Cofidis. 'Ha toccato il mio braccio destro, mi dispiace per lui e spero che si riprenda in fretta' ha dichiarato Bouhanni per chiudere l‘episodio. Per il capitano della Cofidis si è materializzata così in maniera turbolenta questa vittoria che chiude un periodo particolarmente difficile. Bouhanni era caduto al Tour de Yorkshire di fine aprile: 'In ospedale mi avevano detto che non avrei più corso in questa stagione, ma il mio temperamento non è quello di rinunciare. Correre il Tour de France [VIDEO]è stato già un successo e spero di fare un bel finale di stagione' ha concluso Bouhanni. #Ciclismo