Sono in tutto 18 i pretendenti al Gran Premio Città di Montecatini, appuntamento storico per il trotto estivo italiano che, come ogni anno, si correrà nella serata del 15 agosto presso l'ippodromo #sesana a Montecatini Terme.

Prima batteria, Timone Ek senza rivali

La formula del Gran Premio prevede la suddivisione dei cavalli in due batterie di qualificazione per determinare i partecipanti alla finale. Dopo l'assegnazione dei numeri di partenza, il favorito è Timone Ek che può vantare il miglior curriculum in cui spiccano le vittorie del Gran Premio Lotteria di Napoli nello scorso maggio. Il cavallo ha già brillato nel 2015 sulla pista del Sesana quando ha vinto il Gran Premio Società Terme e nonostante parta dalla seconda fila della sua batteria non dovrebbe incontrare particolari difficoltà per centrare la qualificazione.

Pubblicità
Pubblicità

Stankovic Ok, che si troverà davanti a lui dietro l'autostart, non sarà difficile da superare e gli altri avversari non sono alla sua altezza.

Totoo del Ronco ha buone qualità ma dovrà districarsi dal numero più esterno della seconda fila. Da tenere d'occhio Trillo Park, figlio di Varenne e fresco vincitore del Premio Consiglio Regionale della Toscana, disputato a fine luglio sempre a Montecatini: sarà guidato dal driver francese Pierre Vercruysse.

Batteria B, più omogenea ma occhio a Tamure Roc

Un po' più complessa la seconda batteria, più omogenea rispetto alla prima. Nonostante i suoi sei anni, Superbo Capar partirà da un'ottima posizione e soprattutto arriva da risultati più che significativi ottenuti negli ultimi quattro mesi, se conferma lo stato di forma ha buone possibilità per farsi notare.

Pubblicità

Tamure Roc sulla carta è la principale avversaria di Timone Ek, ma il sorteggio l'ha relegata in seconda fila al numero 8: la qualificazione è alla sua portata ma potrebbe vedersi penalizzata nel posizionamento anche nella finale. Non bisogna però dimenticare che Tamure Roc arriva da tre vittorie consecutive, l'ultima a Taranto nel Gran Premio Due Mari di Gruppo 1, Timone Ek non avrà comunque vita facile. Altra probabilità protagonista Pancottina Bar, anche lei figlia di Varenne e giunta seconda dietro a Tamure Roc sia nel Due Mari sia nel Gran Premio Grassi di Cesena. Pascià Lest, infine, vanta un passato di tutto rispetto ma le sue prestazioni più recenti sono state sotto le aspettative, è una vera incognita. Qui di seguito la composizione delle batterie, con i cavalli e i rispettivi driver.

Batteria A

  1. Stankovic Ok (da definire)

  2. Trillo Park (P. Vercruysse)

  3. Student of Life (M. Barbini)

  4. Terra dell'Est (da definire)

  5. Peace of Mind (R. Vecchione)

  6. Radio Wise (da definire)

  7. Timone Ek (E. Bellei)

  8. Rum e Coca Day (da definire)

  9. Totoo del Ronco (M. Minopoli Jr.)

Batteria B

  1. Odinga (L. Baldi)

  2. Superbo Capar (G. Lombardo jr)

  3. Rue du Bac (da definire)

  4. Positano d'Ete (M. Minopoli jr)

  5. Pancottina Bar (E. Bellei)

  6. Stella di Azzurra (M. Pistone)

  7. Pascià Lest (R. Vecchione)

  8. Tamure Roc (Santo Mollo)

  9. Testimonial Ok (A. Gocciadoro) #montecatiniterme #ippica