Terza giornata dei Campionati Mondiali di #Atletica leggera 2017. Dopo l'esaltante finale dei 100 metri con esito sicuramente sorprendente [VIDEO], anche il 6 agosto sono previste gare che non mancheranno di appassionare il vasto pubblico innamorato della 'regina degli sport'. Saranno sei i titoli iridati in palio.

La programmazione su Rai Sport

Rai Sport inizia il collegamento mattutino alle ore 10.50 con le ragazze dell'eptathlon impegnate nella prova di salto in lungo. Alle 11.05 iniziano le batterie della gara maschile dei 3.000 siepi, mentre alle 11.40 è la volta delle qualificazioni per il salto con l'asta maschile.

Pubblicità
Pubblicità

Appuntamento molto atteso alle 11.55 è la partenza della maratona maschile. Di seguito, sono previste le batterie dei 400 ostacoli uomini (ore 12.00), la prova del lancio del giavellotto dell'eptathlon (12.45), le batterie dei 400 metri femminili (12.55) e quelle dei 110 ostacoli (14.15). Una diretta che abbraccerà anche il pomeriggio considerato che alle ore 15 parte la maratona femminile.

La diretta su Rai 2

La sessione serale della terza giornata prevede l'inizio della finale femminile di salto con l'asta alle ore 20.00, le qualificazioni del lancio del giavellotto femminile alle 20.05, le semifinali dei 100 metri femminili alle 20.10 e le semifinali dei 400 maschili alle 20.40. Alle 21 sono in programma le semifinali dei 110 ostacoli e l'avvio della finale maschile del lancio del peso che inizia alle 20.35.

Pubblicità

La prova degli 800 metri concluderà invece la gara di eptathlon e deciderà la classifica finale con l'assegnazione delle medaglie. Alle 21.15 le semifinali degli 800 maschili faranno invece da preludio alla finalissima dei 100 metri donne in cui verrà incoronata la regina mondiale della velocità 2017.

Italiani in gara

Fari puntati su Davide Re che, dopo il secondo posto in batteria alle spalle del campione olimpico e primatista mondiale Wayde Van Niekerk, sarà impegnato nelle semifinali dei 400 metri. Le batterie dei 3.000 siepi maschili vedranno invece ai nastri di partenza tre atleti azzurri: Abdoullah Bamoussa, Yohanes Chappinelli ed Ala Zoghlami. Dei tre, Bamoussa ha il miglior personale (8'22" netti) ed era in squadra anche alle Olimpiadi di Rio dello scorso anno. La maratona maschile vede invece al via Stefano La Rosa e Daniele Meucci che fu ottavo due anni fa ai Mondiali di Pechino. Due azzurri anche nelle batterie dei 400 ostacoli, José Reynaldo Bencosme de Leon e Lorenzo Vergani.

Pubblicità

Nei 400 metri femminili, infine, proverà l'impresa di passare il turno Maria Benedicta Chigbolu.

Re e regine della Maratona

Il forfait quasi alla vigilia di Kenesisa Bekele [VIDEO] ha tolto un protagonista annunciato alla maratona maschile, l'etiope pluricampione olimpico e mondiale era certamente nel ristretto lotto dei favoriti. Ad ogni modo la vittoria se la giocheranno i portacolori di Etiopia e Kenya: nel primo caso Tamirat Tola e Tsegaye Mekonnen sembrano certamente avere una marcia in più quest'anno, così come i kenioti Daniel Wanjiru e Gideon Kipketer. Stesso copione tra le donne, dove spiccano l'etiope Berhane Dibaba e la keniota Flomena Daniel, ma la favorita sembra però la keniota naturalizzata bahreinita Eunice Jepkirui Kirwa, argento ai Giochi di Rio.

La finale femminile del salto con l'asta

L'ultimo atto del salto con l'asta al femminile si preannuncia molto incerto. Nessuna delle finaliste ha eccessivamente brillato durante le prove di qualificazione in cui tre atlete hanno saltato alla misura di 4,55, la statunitense Sandi Morris, la venezuelana Robeilys Peinado e la canadese Alysha Newman. Le altre due finaliste, la britannica Holly Bradshaw e la neozelandese Eliza McCartney, si sono fermate a 4,50.

Peso maschile, la corsa all'oro

Il campione mondiale in carica, lo statunitense Joe Kovacs, qualificato in finale dopo aver lanciato l'attrezzo a 20,67 metri, avrà il suo bel da fare per confermare il suo titolo. Il neozelandese Tomas Walsh ha lanciato a 22,14 e si candida pesantemente alla medaglia d'oro. In ottica podio possono sperare in qualcosa anche il polacco Michal Haratyk e l'altro americano, Darrell Hill.

La classifica dell'eptathlon

Con le ultime tre prove delle sette previste si conclude la gara mondiale di eptathlon. La classifica provvisoria vede in testa la tedesca Carolin Schafer con 4.036 punti, davanti alla belga Nafissatou Thiam a quota 4.014. Seguono la cubana Yorgelis Rodriguez con 3.905 punti, la britannica Katarina Johnson-Thompson con 3.838 e le due olandesi, Anouk Vetter e Nadine Visser che hanno, rispettivamente, 3.832 e 3.820 punti. La corsa al titolo mondiale della specialità si deciderà sicuramente tra queste atlete.

Una poltrona per tre sui 100 metri donne

Tre i nomi accreditati sulla ruota di Londra per il titolo di regina della velocità: la giamaicana Elaine Thompson, la statunitense Torie Bowie e l'olandese Daphne Schippers, ma questa non è certamente una novità. Delle tre, comunque, quella che sembra faticare di più è proprio l'europea che in batteria è stata preceduta dall'ivoriana Marie-Josée Ta Lou. Il miglior tempo in batteria è stato quello della tedesca Gina Luckenkemper che con 10"95 ha stabilito il suo primato personale. #Mondiali atletica