A Foggia finisce 1-1: il Palermo stenta a decollare e allo stadio "Pino Zaccaria" di Foggia [VIDEO] raccoglie solo un punto contro i padroni di casa. Per i rosanero si tratta del terzo pareggio consecutivo, dopo quelli di Brescia (0-0) e in casa con l'Empoli (2-2), e la classifica adesso che i ragazzi di mister Tedino si trovano a quota 6 punti in zona play-off, a quattro lunghezze dal terzetto di testa composto da Perugia, Frosinone e Carpi, dirette concorrenti per la promozione in Serie A.

La cronaca del match

Tedino conferma l'undici che era nelle previsioni, ad eccezione di Jajalo al posto di Chocev, schierando il modulo 3-4-2-1.

Pubblicità
Pubblicità

Posavec in porta, difesa con Bellusci, Struna e Cionek, a centrocampo Rispoli ed Alesaami sulle fasce e a centro la coppia Gnahorè e Jajalo, Trajkovski e Coronado dietro la punta Nestorovski.

Primo tempo di marca pugliese con i rosanero che soffrono il pressing avversario non riuscendo a creare occasioni pericolose degne di nota. Al 42' arriva così il gol del vantaggio dei padroni di casa, neopromossi dalla Serie C, grazie all'attaccante Nicastro, dopo una combinazione tra Fedato e Rubin. Per i ragazzi di mister Stroppa vantaggio meritato. Nella seconda frazione di gioco Tedino corre ai ripari e sostituisce Trajkovski con Embalo e Jajalo con Murawski, autore del gol del pareggio all'80' su assist dell'altro centrocampista centrale Gnahorè. Un pareggio che premia la voglia del Palermo che riesce a mantenere l'imbattibilità dopo quattro giornate di campionato ma le aspettative dei tifosi erano diverse.

Pubblicità

Le parole di mister Bruno Tedino al termine del match

Negli spogliatoi l'allenatore dei siciliani si mostra soddisfatto a metà, evidenziando le mancanze del primo tempo e la buona reazione nella seconda frazione di gioco. "Se vogliamo essere protagonisti -dichiara- dobbiamo trovare continuità di azione e migliorare quelle che sono le fasi di agonismo. Dopo il pareggio abbiamo provato anche a vincere la partita".

La situazione in classifica dopo la quarta giornata

Il Perugia (3-0 al Parma), il Frosinone (3-2 al Bari) e il Carpi (1-1 fuori casa contro la Cremonese) compongono il terzetto in testa, seguite dall'Empoli (3-0 all'Ascoli) a quota 8 punti. 7 punti per la Cremonese mente a quota 6 ci sono Palermo, Venezia, Avellino, Novara e Parma. A 5 punti il Pescara, rimontato 2-2 dalla Salernitana, in compagnia di Brescia e Ternana. A seguire Cittadella, Cesena, Spezia ed Entella a 4 lunghezze, Bari, Salernitana, Ascoli a 3 punti. Chiudono Foggia a 2 punti e Pro Vercelli con un solo punto. #SerieB #Foggia Calcio #Palermocalcio