Pubblicità
Pubblicità

Cerchiamo di dimenticare le ore passate sul tapis roulant e concentriamoci momentaneamente sui 180 secondi che potrebbero bastare per fare un #esercizio fisico differente dal solito e che, però, apporterebbe vantaggi specifici per il nostro corpo: parliamo di HIIT.

HIIT, allenamento ad intervalli di alta intensità

Secondo una fisioterapista di Melbourne, Kusal Goonewardena, un allenamento intenso della durata di tre minuti sarebbe sufficiente per rimanere in forma e sani. Lo ha dichiarato al Daily Telepgraph Australia, affermando che 180 secondi sono un tempo sufficiente per esercitarsi intensamente e potrebbero benissimo essere equiparati ai 30 minuti che normalmente l'Organizzazione Mondiale della Sanità avrebbe consigliato di praticare quotidianamente.

Pubblicità

Kusal è una professionista e lavora quotidianamente con gli Olympians australiani presso l'Università di Melbourne e suggerisce sempre ai suoi allievi di arrivare a compiere l'85% dei livelli di sforzo massimi salterellando molto velocemente. Questo tipo di allenamento, chiamato HIIT, è rivolto a tutte quelle persone che non hanno tempo o voglia di esercitarsi, ma che riconoscono che per la propria salute bisogna muoversi quotidianamente.

Il piano di Kusal

Questo breve piano di allenamento è molto popolare tra le celebrità e normalmente si svolge in questo modo: dapprima si fanno tra i 20 e i 40 secondi di #esercizi ad alta intensità, seguiti poi da un breve periodo di riposo; tutto questo verrà ripetuto dalle 10 volte in su.

E' stato dimostrato che questo tipo di allenamento aiuta a bruciare i grassi, ridurre centimetri di girovita, accelerare il metabolismo e mantenere il corpo a bruciare i grassi durante le 24 ore.

Pubblicità

Inoltre, anche secondo uno studio effettuato nel 2014, le persone che avevano seguito gli allenamenti HIIT piuttosto che i classici esercizi in #palestra, erano molto più propensi a godere dei propri allenamenti e felici di intraprendere l'attività fisica.

Secondo Joey Thurman, personal trainer e autore di "365 Health and Fitness Hack that could save your life", inizialmente gli HIIT, vennero sviluppati della durata di 7 o 10 dieci minuti al massimo ed erano destinati per intensificare la normale attività fisica. "L'idea- ha affermato- era quella di elevare la frequenza cardiaca per un breve periodo seguito da riposo per un altro determinato periodo di tempo, in maniera tale di ottenere il massimo sforzo".