Secondi quaranta minuti del massimo campionato di pallacanestro italiano e altri due incroci da vivere tutti d’un fiato. Domenica al Taliercio di Mestre va in scena la riedizione dell’ultima finale scudetto fra Reyer Venezia e Trento. Appuntamento a mezzogiorno per la prima in casa dei campioni d’Italia orogranata dopo la vittoria del tricolore dello scorso giugno. Trentini col dente avvelenato. Di fronte due squadre che hanno proseguito sulla strada della continuità: entrambe ancora allenate da coach Walter De Raffaele e coach Maurizio Buscaglia, con Venezia che però ha visto confermati meno giocatori rispetto ai bianconeri. Cinque i campioni d’Italia ancora in orogranata (Ress, Tonut, Bramos, Haynes e Peric), ben sette invece i vicecampioni rimasti in Trentino (Shields, Lechthaler, Gomes, Flaccadori, Forray, Baldi Rossi, Sutton) a conferma della progettualità dell’Aquila.

Pubblicità
Pubblicità

L’altra sfida di cartello, domenica alle 20.45 con diretta nazionale Raisport, è il #derby Milano-Varese, una classicissima del nostro campionato: 37 gli scudetti in campo anche se oggi l’Olimpia è l’accreditata numero uno alla vittoria tricolore e l’Openjobmetis si prepara a una stagione di sofferenza.

Il resto della giornata: punti pesanti in palio

Ad aprire il secondo turno di #Basket Serie A sarà Torino-Sassari, reduci entrambe da convincenti successi all’esordio e con ambizioni playoff. Sempre sabato in serata tocca invece al derby lombardo delle deluse: Cantù-Cremona si giocano importanti punti salvezza coi brianzoli battuti proprio in Sardegna e alla ricerca d’identità e la Vanoli del neo commissario tecnico azzurro Meo Sacchetti che alla prima hanno ceduto il passo alla corazzata Milano.

Pubblicità

A Reggio Emilia i ragazzi di Menetti cercano il riscatto dopo lo stop di Avellino contro Pesaro, che non avrà il neo americano Mario Little per non essere riuscita a tesserarlo nei tempi utili. A testare le ambizioni della Scandone Avellino sarà Brescia, reduce a sua volta dal successo di Brindisi. Suggestiva la sfida di Bologna fra la Virtus, caduta con polemiche a Trento all’esordio, e Capo d’Orlando che, dopo l’exploit in Europa con l’accesso alla Champions League, è calata vistosamente giovedì sera in casa contro Pistoia (73-57) martellata dai canestri di Tyrus McGee, campione d’Italia con la Reyer che ha scelto la Toscana per proseguire la sua avventura italiana.

Basket Serie A: il programma completo

Ad aprire la seconda giornata di basket Serie A saranno gli anticipi di sabato 7 ottobre fra Fiat Torino-Banco di Sardegna Sassari (ore 20.45) e Red October Cantù-Vanoli Cremona (ore 20.45). La domenica di basket sarà invece inaugurata da Umana Reyer Venezia-Dolomiti Energia Trento (ore 12), seguita da EA/ Emporio Armani Milano-Openjobmetis Varese (20.45 diretta Raisport), Grissin Bon Reggio Emilia-VL Pesaro (18.15), Germani Basket Brescia-Sidigas Avellino (17), Segafredo Virtus Bologna-Betaland Capo d’Orlando (18.15) con chiusura col posticipo The Flexx Pistoia-Happy Casa Brindisi di lunedì 9 alle 20.45.

Pubblicità

#Champions League