Pubblicità
Pubblicità

A pochi giorni dalla maratona più famosa del mondo è tornata la paura a New York [VIDEO]con il terribile attentato su una delle più affollate piste ciclabili di Manhattan, non distante dal Wolrd Trade Center, che ha provocato otto morti e molti feriti. Con le misure di sicurezza già ad altissimo livello ma ulteriormente rafforzate per l’occasione, in programma domenica 5 novembre la Maratona di #new york 2017 è stata confermata. Lo riferisce Usa Today citando il sindaco di New York, Bill De Blasio.

Era già successo nell’autunno del 2001, due mesi dopo le drammatiche vicende delle Torri Gemelle, e come allora anche oggi migliaia di persone e di maratoneti, professionisti e amatori, affolleranno le strade della Grande Mela per lanciare al mondo un messaggio contro la paura: ‘United we run’ come quella mattina di sedici anni fa.

Pubblicità

La Maratona della Grande Mela in Tv

Organizzata dal New York Road Runners, alla 47esima edizione dei 42,195 km più prestigiosi al mondo i partecipanti saranno oltre 53.000; in prevalenza atleti statunitensi ma provenienti da tutto il mondo e soprattutto dall’Italia, come ricorda la ‘Gazzetta’ seconda per numero di iscritti (circa 3.000).

Per evitare la congestione alla linea di partenza, come da tradizione la stessa sarà scaglionata in diversi orari (orari italiani): alle 15.20 la partenza della maratona femminile e alle 15.50 al via la maratona maschile dei professionisti/e. Mentre le tre diverse onde di partenza amatori sono fissate per le ore 16.15, 16.40 e 17. L’evento sarà trasmesso in diretta tv su Rai Sport e su Eurosport.

Il percorso

La prima edizione della New York City Marathon si svolse nel 1970 e fino al 1975 su un percorso disegnato all’interno di Central Park.

Pubblicità

Dall’anno successivo il percorso fu ridisegnato in modo da attraversare i cinque distretti di New York: Staten Island, Brooklyn, Queens, Bronx e Manhattan. Da allora il crescendo della manifestazione è stato continuo fino a renderla l’evento di maratona più famoso al mondo con oltre 2 milioni di spettatori che seguono la corsa in diretta sulla NBC.

La maratona parte dal Ponte di Verrazzano in direzione di Brooklyn con una prima parte di percorso dove si alternano salita e discesa, con la prima particolarmente impegnativa dopo l’ottavo miglio. Si raggiunge poi il distretto del Queens dove gli atleti affronteranno uno dei tratti chiave del percorso, l’attraversamento del ponte di Queensboro che conduce alla salita sulla First Avenue. Da qui si raggiungerà Harlem fino al centro di Manhattan. A questo punto i maratoneti percorreranno la Fifth Avenue con le ultime fatiche prima di entrare in Central Park e raggiungere la Finish Line accompagnati dall’entusiasmo della gente. Oggi anche dalla speranza delle gente nel rivendicare i principi di democrazia e libertà: ‘United we run’ perché il Running è più forte del terrorismo.

Pubblicità

#Atletica #Esteri