La notizia della positività [VIDEO] di #Chris Froome al salbutamolo durante l'ultima Vuelta sta avendo, naturalmente, delle conseguenze. Dopo le dure parole di alcuni suoi colleghi (Tony Martin su tutti), il quattro volte vincitore del Tour de France deve fare i conti anche con il duro attacco di Cath, moglie di #Bradley Wiggins. Sui social, la donna è letteralmente sbottata, lasciandosi "tradire" dalle emozioni del momento.

Moglie Wiggins: "Froome un viscido serpente"

Prima l'attacco, poi le scuse. È un leitmotiv sempre più frequente nell'era dei social network, dove l'opinione altrui può fare il giro del mondo in pochi minuti.

Tanto è accaduto anche alla signora Wiggins, che, evidentemente indispettita, ha così commentato - su Facebook - la notizia della positività di Froome al salbutamolo [VIDEO]: "Finirò con l'ammalarmi. Non c'è nulla di nuovo. Se dovessi pensare a qualche teoria complottistica, direi che qualcuno avrebbe gettato mio marito sotto un autobus pur di coprire questo viscido serpente". Parole durissime, quelle utilizzate da Cath Wiggins, che sono subito state riprese da moltissimi media internazionali.

L'eliminazione del post incriminato e le successive scuse della donna sono servite a poco, vista l'eco mediatica piuttosto forte che aveva ormai assunto il suo attacco: "Chiedo scusa a tutti per i miei commenti dettati dall'emozione e per gli insulti. Lo stress ha prevalso sulla ragione, ma non volevo buttare altra benzina sul fuoco".

Froome-Wiggins: tra le due famiglie non corre buon sangue

Che tra i due britannici, e tra le rispettive mogli, i rapporti non siano idilliaci (per usare un eufemismo) è cosa nota. Già durante il Tour de France 2012 (quello vinto da Wiggins) ci fu una "guerra" di tweet tra Cath e Michelle Froome. In quell'occasione, la signora Wiggins ringraziò su Twitter tutti i compagni di squadra per la lealtà dimostrata nei confronti del marito, ad eccezione - neanche a dirlo - di Froome. Questo fu sufficiente a mandare su tutte le furie la consorte del quattro volte vincitore del Tour, che senza mezzi termini scrisse che "se avesse voluto lealtà, Wiggins avrebbe potuto comprare un cane".

Da allora, le due donne si sono punzecchiate anche in altre occasioni, sintomo di una fortissima antipatia tra i due atleti. Ad ogni modo, Michelle Froome ha deciso di non replicare agli insulti di Cath Wiggins. Probabilmente, scatenare una guerra mediatica in questo momento delicato non conviene a lei, ma soprattutto al marito. #Ciclismo