Un anno incomprensibile per la squadra rosso-nera a cui in molti danno la colpa di una formazione di troppe 'prime donne', ma ieri, dopo svariati goal falliti, il #Milan batte l’#Inter 1 a 0. I rossoneri in semifinale mentre l’Inter delude molto i suoi fans. Il goal, improvviso e inaspettato, giunge al 104 minuto di gioco. Il nuovo allenatore del Milan, #gattuso, festeggia senza andare tanto per il sottile. I primi segni che il Milan si sta riprendendo da una formazione, definita da molti giornalisti sportivi, di troppe 'punte' che non riescono a fare gioco di squadra. Le critiche, sulla formazione e sugli acquisti dei giocatori, sono state tante e, attualmente, Gattuso si ritrova a dover 'sistemare' dei danni provocati dall’ex allenatore Montella.

Lavorare su sistemi di gioco, ruoli da definire e infortuni che hanno provocato molti dubbi sui giocatori che dovevano essere in campo. Nonostante la partita sia stata molto combattuta alla fine il goal dei rosso neri vanno ad assicurare un posto in semifinale.

Donnaruma infortunato

Il Milan vincente riesce a strappare un sorriso e, letteralmente, salti di gioia a Gattuso che riesce finalmente a tirare un sospiro di sollievo anche se ammette che c’è ancora molto lavoro da fare. L’infortunio di Donnarumma, avuto nei giorni scorsi, hanno fatto temere il peggio. Il gioco è stato molto concentrato nel centro del campo dove i giocatori si sono dati battaglia. Molti gli sbagli, secondo l’allenatore dell’Inter, che ha ammesso una mancanza di comunicazione della squadra. Un errore che, secondo Spalletti allenatore dell’Inter, non si aspettava da titolari storici e quindi già collaudati sono tensione.

Così, in una partita con tanti errori nero azzurri, il Milan ha costruito la sua tecnica per andare a sferrare il goal decisivo [VIDEO].

Lite verbale tra gli allenatori

In un anno in cui sono volate cifre milionarie, per l’acquisto di giocatori in erba e nuove punte di diamante, gli allenatori si avventano uno con l’altro. Gattuso ammette che, il Milan [VIDEO], ha tanti giocatori di seria A+, ma che debbono essere gestiti per essere uniti. Il lavoro svolto, in ritiro obbligato, potrebbe iniziare a dare dei buoni risultati e quindi riportare il giusto valore ai rosso neri. Spalletti, allenatore dell’Inter, non ci sta e ammette che l’unico motivo di una vittoria simile e quella che la sua squadra non era al top. Una vittoria amara per Gattuso che preferisce non ribattere data la vittoria. Ora il suo lavoro, secondo delle dichiarazioni rilasciate alla stampa, è quella di avere una squadra di campioni, unita e che ridia vigore al nome del Milan.