L’1 maggio è alle porte ormai e con esso si avvicina la festa dei lavoratori. Come al solito si rinnoverà l’appuntamento con il concerto in piazza a Roma, ma da qualche anno è anche Taranto ad essere al centro dell’attenzione con il ‘concerto alternativo’. La manifestazione di scena sul palco allestito all’interno del Parco Archeologico delle Mura Greche sta diventando simbolo della lotta sociale, visto il successo delle prime edizioni, al contrario di quanto accade nella Capitale, dove lo spirito sembra essere un po’ scemato ultimamente rispetto al passato.

Ad organizzare l’evento musicale nella città pugliese è il Comitato dei Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, con Michele Riondino come direttore artistico.

Pubblicità
Pubblicità

Assieme all’attore trentasettenne ci sono anche Roy Paci e Diodato, due esponenti della #Musica italiana che si sono schierati a favore della ‘causa tarantina’, in particolar modo legata all’ILVA. L’obiettivo di quest’anno sarà quello di rendere la città simbolo della crisi industriale del nostro Paese la piazza più ambita dove trascorrere la giornata dedicata ai lavoratori. L’anno scorso si registrarono più di 200 mila presenze, stavolta si punterà ancor più in alto e per questo sono stati chiamati cantanti e gruppi musicali di grande spessore che si alterneranno sul palco.

Concerto primo maggio a Taranto, cantanti nel cast

Nei giorni scorsi sono stati annunciati i nomi dei protagonisti del concerto dell’1 maggio a Taranto. Ad alternarsi saranno artisti di livello nazionale ed altri locali, per un divertimento assicurato per tutta la durata della manifestazione.

Pubblicità

La conduzione sarà affidata a Valentina Correani, Valentina Petrini e Andrea Rivera, con l’inizio fissato alle ore 14.00. Siete curiosi di sapere chi saranno i cantanti ospiti di questa quarta edizione? In primissimo piano ci saranno Niccolò Fabi e Daniele Silvestri, poi si esibiranno i Subsonica e Litfiba tra le band in scaletta; attesi anche i milanesi Afterhours, poi il rapper Ghemon e il giovane Renzo Rubino. Nel cast ci sarà pure la cantautrice siciliana Claudia Lagona, in arte Levante, LNRipley, Il Teatro degli Orrori e Ministri; spazio anche ai ragazzi del posto che vivono da vicino la quotidianeità di Taranto: Terraross, Orchestra Mancina, Giovanni Truppi, Fidoguido, SFK, Frank Buffoluto e Selton. A completare avremo poi Mama Marjas con il suo reggae, la polistrumentista maceratese Beatrice Antolini e la indie rock band dei Luminal.

A coloro che vorranno partecipare, ricordiamo che il concerto è gratuito e non si necessita di alcun biglietto d’ingresso. Quelli che non potranno recarsi a Taranto per l’occasione, potranno seguire la diretta radiofonica su Rai Radio1 oppure televisiva sul canale 85 del DDT.

Pubblicità

Prima di lasciarvi, ricordiamo che l’organizzazione di tale manifestazione è possibile soltanto grazie al contributo dei cittadini, con i cantanti e i gruppi musicali che partecipano gratuitamente per affiancarli nella lotta di tutti i giorni. Maggiori informazioni sul concerto della festa dei lavoratori potete consultarle sul sito web liberiepensanti.it. #Eventi #Cultura Taranto