Le scadenze fiscali 2014 del mese di aprile sono numerose e non riguardano solo le due scadenze Iva del 10 e 22, visto che ci sarà da pagare anche la Tobin Tax, e in questo caso la data da segnare sul calendario è quella del 16 aprile. Quest'ultima tassa non dovrà essere pagata solo da banche e società fiduciarie, ma anche dai contribuenti che eseguono transazioni finanziarie senza intermediario, che dovranno quindi versare l'imposta relativa alla legge n. 228/2012.

Ci sono scadenze fiscali ad aprile 2014 anche per i sostituti d'imposta, che sono tenuti al versamento delle ritenute alla fonte dei redditi (quelli da lavoro dipendente, autonomo o assimilato) entro il 16 aprile. A cui si aggiunge l'addizionale regionale Irpef trattenuta ai dipendenti e ai pensionati. Sempre il 16 aprile è l'ultimo giorno utile per regolarizzare i versamenti non completi con una maggiorazione del solo 3% (più interessi legali).

Ricapitolando quindi le scadenze fiscali del mese di aprile 2014 in maniera più schematica, vediamo che: il 10 aprile devono pagare i contribuenti Iva mensili; il 15 aprile 2014 devono pagare i soggetti Iva, con l'emissione e la registrazione delle fatture differite che fanno riferimento a beni consegnati (o spediti) nel mese solare precedente. Il 16 aprile devono versare i sostituti d'imposta e chi deve la Tobin tax,

Nella seconda metà di aprile 2014, ecco le altre scadenze fiscali: il 22 devono comunicare la cessione di beni e prestazioni di servizi resi (o ricevuti) nel 2013 i contribuenti Iva trimestrali. Il 28 aprile devono presentare gli elenchi riepilogativi gli operatori intracomunitari con obbligo mensile e trimestrale per il primo trimestre 2014. Infine, il 30 aprile 2014 devono effettuare la comunicazione mensile o trimestrale delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi per un importo superiore a 500 euro registrate nei confronti di operatori economici con sede, residenza o domicilio nei paesi delle cosiddette black-list.