L'argomento tasse ritorna in voga grazie alle ultime notizie in merito al pagamento del #Bollo auto ed alla decisione da parte dell'agenzia di riscossione per conto dello Stato di inserire gli eventuali insoluti, nel provvedimento inerente alla rottamazione delle cartelle esattoriali. Anche se il pagamento della tassa automobilistica attualmente risulta essere una delle tasse più contestate dai contribuenti, #Equitalia ci riprova e tende la mano non solo a chi ha vari ed eventuali debiti con lo Stato, ma anche a chi non è in regola con il pagamento del bollo.

Equitalia prova ad aiutare chi non ha pagato la tassa automobilistica

Che l'Italia si trovi in piena crisi economica e lavorativa questo è risaputo, ma nonostante tutto il governo sta tentando in tutti i modi di recuperare le somme non pagate da parte di contribuenti mediante svariate misure.

Pubblicità
Pubblicità

Pertanto dopo l'inserimento del Canone Rai in bolletta, la misura inerente al sequestro dei veicoli a cui non è stato pagato il bollo auto, ossia la norma attivata dal decreto Madia ed inerente alla riforma del PRA, ora i debiti con lo Stato seguiti da Equitalia potranno essere rottamati.

Il bollo non pagato è stato inserito nella rottamazione delle cartelle Equitalia

Non solo tasse e multe non pagate, ora si potrà richiedere la rottamazione delle tasse automobilistiche non versate. L'agevolazione avanzata dall'agenzia di riscossione prevederà un accordo sugli importi insoluti da pagare e la possibilità di poter richiedere la rateizzazione dell'insoluto rottamato.

Attenzione alla prescrizione di multe e bollo auto

Il fatto che Equitalia possa notificare una cartella esattoriale per multe o bollo non pagati, non significa che siano per forza di cose da pagare.

Pubblicità

Esiste infatti una normativa che regola la riscossione di tasse e multe non pagate e pertanto, l'agenzia di riscossione incaricata dallo Stato è obbligata a notificare il pagamento dell'insoluto entro e non oltre dei termini stabiliti. I termini di notifica sono attualmente 3 anni per il pagamento del bollo auto e 5 per le multe. In caso di richiesta pervenuta oltre i limiti, sarà obbligatorio richiederne la prescrizione al fine di evitarne il pagamento.