Il garante ha detto si e la nuova procedura per aiutare i contribuenti morosi a pagare i debiti con lo Stato, potrà prendere il via. Si tratta di un nuovo strumento che potrà velocizzare la comunicazione con le agenzie di riscossioni per conto dello Stato ed agevolare i cittadini a conoscere eventuali posizioni aperte e richiederne l'estinzione. Ora #Equitalia tende la mano ai contribuenti ed attende che siano questi ultimi a farsi avanti, per sanare la propria situazione debitoria inerente ad eventuali tasse e multe non pagate.

Rottamazione cartelle Equitalia

Il termine per la presentazione delle istanze per richiedere la rottamazione delle cartelle Equitalia è stato prorogato da 31 marzo al 21 aprile del corrente anno.

Pubblicità
Pubblicità

Ora per i cittadino sarà possibile accedere alle proprie situazioni debitorie con Equitalia in maniera più veloce e di conseguenza, richiedere una eventuale rottamazione della cartella esattoriale.

Quali debiti rientrano nel pagamento di una cartella esattoriale?

La cartella esattoriale non è altro che una situazione complessiva debitoria, ossia l'agenzia di riscossione per conto dello Stato ha il compito di scovare eventuali debiti inerenti a tasse e multe non pagate e pretendere il pagamento. Come già accaduto in passato, Equitalia ha il compito di rivendicare il pagamento, ma di conseguenza a quest'ultimo venivano aggiunte le maggiorazioni inerenti ai servizi di riscossione, rendendo spesso difficile la contrattazione ed il successivo pagamento della cartella. La novità inerente alla rottamazione dei debiti è che è stato l'inserimento all'interno della procedura, anche le eventuali tasse automobilistiche non pagate, ossia il più comunemente chiamato, bollo auto.

Pubblicità

Bollo auto non pagato, ora si potrà sanare la situazione

L'inserimento di eventuali bollo auto non pagati all'interno della procedura di rottamazione cartelle Equitalia, darà la possibilità a chi non ha ottemperato al pagamento, di poter trovare un accordo economico con l'agenzia di riscossione e sopratutto di saldare la posizione debitoria anche a rate. Da tenere comunque conto che anche le tasse come le multe hanno una prescrizione, di conseguenza la rivendicazione da parte di Equitalia potrebbe non essere più legittima e prima di effettuare una istanza sarebbe utile verificare tale posizione.