Pubblicità
Pubblicità

Le tasse universitarie sono spesso un problema per gli studenti e soprattutto per i genitori di quegli alunni che hanno difficoltà economiche. Finora il base al reddito erano previste riduzioni sulle tasse universitarie ma una cifra comunque importante per le famiglie in gravi difficoltà.

Attuazione agenda ONU 2030

E' stato dunque firmato il #decreto per attuare l'agenda ONU 2030 per lo sviluppo sostenibile. Il documento è stato firmato dal ministro dell'istruzione, Valeria #fedeli, e prevede un aumento dei fondi destinati a studenti e studentesse riducendo così le tasse universitarie. La riduzione può arrivare fino all'esenzione totale se vengono rispettati dei requisiti, alle persone titolate dallo sgravio fiscale sarà concesso il solo pagamento della tassa del diritto allo studio (pari a 140 Euro).

Pubblicità

Queste agevolazioni sono state previste dall'approvazione dell'ultima legge di bilancio che ha stanziato 55 milioni per il 2017 e 110 milioni per il 2018. Ogni università disporrà comunque di propria autonomia nel decidere le fasce di applicazione ma già da subito alcune delle più famose hanno dato i primi segnali, come ad esempio la Sapienza di Roma. L'università della capitale ha previsto l'esonero totale dalle tasse d'iscrizione per gli studenti meritevoli con reddito Isee fino a 14.000 Euro e con sconti che arrivano fino al massimo di un 20% per gli studenti, in corso di studi regolare, con Isee fino a 40.000 Euro.

Requisiti per accedere all'esenzione e alle riduzioni

Il decreto prevede molte agevolazioni ma giustamente vanno rispettati alcuni criteri. Per quanto riguarda l'esenzione gli studenti dovranno dimostrare di avere un reddito Isee non superiore ai 13.000 Euro e dovrà nel primo anno conseguire almeno 10 crediti e 25 crediti dal secondo in poi e, importante, non dovrà risultare fuori corso da più di un anno.

Pubblicità

Se si rispetteranno questi requisiti gli studenti godranno di esenzione totale dalle tasse quando finora contribuivano fino ad un massimo di 500 Euro l'anno.

Per gli studenti con un reddito tra i 13.000 e i 30.000 Euro verrà applicato uno sconto che comporterà un pagamento massimo in questa fascia di 1.155 Euro l'anno. Ovviamente anche in questo caso valgono i precedenti requisiti, ovvero di non eccedere l'anno di fuori corso ed ottenere minimo 10 credito nel primo anno. Se i requisiti appena descritti non dovessero essere rispettati è stato comunque fissato un tetto massimo di 1.785 Euro di tasse per chi non supera i 30.000 Euro di Isee l'anno. #Università