Una circolare in arrivo da parte dell'#agenzia delle entrate mette in chiaro la situazione sulla nuova tassa #Airbnb e definisce l'ultima scadenza per effettuare il pagamento della ritenuta [VIDEO] al prossimo 16 ottobre. Vediamo insieme di cosa si tratta nel nostro nuovo articolo di approfondimento.

Tassa Air BnB: ecco come funziona il calcolo del dovuto

Partiamo chiarendo che l'ultimatum riguarda le permanenze a partire dallo scorso 12 settembre, mentre per quelle precedenti scatta una moratoria sulle sanzioni. L'Agenzia delle Entrate ha infatti deciso di applicare lo Statuto del contribuente prendendo nota della evidente situazione di difficoltà connessa all'entrata in vigore del provvedimento.

Pubblicità
Pubblicità

Attenzione però, perché la moratoria riguarda esclusivamente le sanzioni e non fa venire meno gli obblighi dei proprietari, a partire dalla comunicazione dei dati. Quest'ultimi infatti dovranno riguardare tutte le locazioni a partire dall'inizio di gennaio 2017.

Cosa prevede la nuova normativa

Nello specifico, la nuova legge istituisce una tassazione con cedolare secca fissata al 21% su tutte le locazioni tra privati che risultano inferiori ai 30 giorni di permanenza. Si tratta a tutti gli effetti di un mercato che si è sviluppato molto negli ultimi tempi anche grazie ai numerosi portali di affitti brevi presenti su internet. Un esempio per tutti è proprio il sito AirBnB, che in Italia rappresenta uno dei riferimenti per gli affitti brevi. A pagare l'imposta saranno direttamente i siti di intermediazione, ma dovrà essere il locatore ad assolvere l'obbligo in caso di pagamento tramite assegno perché di fatto il sito web che fa da vetrina non ha la disponibilità per trattenere la ritenuta [VIDEO].

Pubblicità

Il fisco ha inoltre ricordato che la misura di vantaggio non può essere applicata per quei contratti che prevedono la somministrazione di colazioni o pasti, oltre alla messa a disposizione di automobili a noleggio e di visite guidate. Può invece essere prevista la fornitura di un servizio WiFi, dell'aria condizionata, della pulizia dei locali e della biancheria, purché tutto questo risulti finalizzato alla permanenza nell'abitazione degli ospiti per un periodo di tempo ristretto.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori nel caso desiderino aggiungere un nuovo commento nel sito, mentre per ricevere tutti i prossimi aggiornamenti [VIDEO] ricordiamo di utilizzare la funzione "segui" disponibile in alto, vicino al titolo dell'articolo. #casa