Il 14 febbraio scorso è uscito '#for honor', il nuovo videogioco firmato dalla Ubisoft. Per lanciarlo la nota casa di produzione ha voluto coinvolgere #madman, al quale è stata commissionata la realizzazione di una canzone, il cui argomento principale avrebbe dovuto essere il videogioco stesso. L'artista di origine pugliese, da sempre grande appassionato di tutto ciò che concerne il mondo del gaming, ha accettato di buon grado, e a due giorni di distanza dall'uscita di 'For Honor' è stato pubblicato il video del pezzo da lui realizzato per l'occasione.

L'intervista per Ragazza Moderna

In una breve intervista pubblicata sul canale YouTube del web magazine 'Ragazza Moderna', l'autore di 'Doppelganger' ha avuto l'opportunità di raccontare come è nata la sua, ormai ventennale, passione per il mondo dei videogame, un' amore strettamente legato alla forte competitività del rapper, un tratto comune alla personalità di molti 'gamer'. Madman, dopo aver risposto ad alcune domande relative al suo approccio alla scrittura, si è poi detto piacevolmente sorpreso nel constatare come il mondo dei videogame sia ormai diventato qualcosa di familiare anche per il gentil sesso, queste le sue parole:' 'Guarda, le ragazze ultimamente giocano molto ai videogame, io sono stato sorpreso a mia volta, perchè ho visto le ultime statistiche e gli ultimi dati.. che dicono che il 50 % dei gamers sono ragazze. A me fa molto piacere.'

Chi è Madman ?

Pierfrancesco Botrugno, in arte MadMan, è nato a Grottaglie nell'estate del 1988, nella vita fa il rapper ed è attualmente considerato uno dei più grandi talenti di quello che è ormai il genere di riferimento tra i giovani in Italia, tanto dagli ascoltatori quanto dai colleghi. Le peculiarità della rappata di Madman possono essere facilmente individuate nella complessità degli incastri, nell'elevata densità di rime e nel linguaggio, sempre ricco di citazioni e di riferimenti culturali, che molto raramente possono essere riscontrati nei testi dei suoi competitor.

#Videogiochi