Dopo due anni di lavoro, l'Inps è pronta a mettere online il nuovo sito, rinnovato con funzionalità innovative per andare incontro a utenti e operatori per una navigabilità più efficace.

Nuovo sito Inps

Sarà lanciato lunedì 3 aprile previa una settimana di collaudo per sperimentare tutte le nuove funzioni. Il presidente di #Inps, Tito Boeri, ha dichiarato in proposito di aver messo al centro l'utente ascoltando i suggerimenti pervenuti dei quali molti sono stati realizzati. Difatti, l'importanza di un portale al passo coi tempi è fondamentale nel caso di un sito che conta un milione e 600 mila utenti ogni giorno. Il nuovo portale è stato presentato ufficialmente ieri alla stampa nella Sala Aldo Moro della Direzione Generale Inps alla presenza del prof.

Pubblicità
Pubblicità

Boeri, del Direttore Generale Gabriella Di Michele, del Direttore centrale alle Relazioni esterne Giuseppe Conte e del Direttore centrale Organizzazione e sistemi informativi Vincenzo Damato.

Le funzionalità

Tante sono le novità lanciate dal nuovo portale web, a partire dall'approccio totalmente differente perché guarda alla centralità dell'utente e, pertanto, risulta un mezzo informativo più diretto e immediato che mira a soddisfare le esigenze dei cittadini.

Le notizie principali sono in primo piano in home page pronte per essere lette e sarà disponibile anche lo stream dei canali social Inps per essere sempre aggiornati oltre ai contenuti più condivisi, cliccati e cercati dagli utenti. Il sito, insomma, sarà molto più social e al passo coi tempi.

Nuove classificazioni guideranno l'utente attraverso utenze e temi con strumenti di ricerca che semplificheranno la vita degli internauti per accedere con più facilità ai servizi.

Pubblicità

L'interfaccia più intuitiva andrà incontro alle esigenze anche degli utenti meno abili col web grazie all'utilizzo di un linguaggio semplice e di pagine standardizzate.

L'area personalizzata

Fondamentale, per accedere ai servizi più personali dell'ente previdenziale, è l'area personalizzata del sito: si chiama "MyInps" ed è la parte personalizzata e personalizzabile di ogni utente che si registra. Qui l'utente può registrare le pagine e i contenuti che lo interessano e ricevere avvisi e notifiche su scadenze e altro.

Anticipo pensionistico

Una delle grandi novità per quanto riguarda l'aspetto dei contenuti del portale, sarà la possibilità di simulare l'anticipo pensionistico. L'Ape, questo l'acronimo, è il progetto sperimentale che consentirà dal 1° maggio 2017 e fino al 31 dicembre 2018, a chi ha raggiunto i 63 anni di età e si trova a non più di 3 anni e 7 mesi dal pensionamento di vecchiaia nel regime obbligatorio, di ritirarsi in anticipo per raggiungere la pensione. L'Ape volontario e l'Ape sociale sono i due strumenti attraverso cui si potrà verificare ciò. Il portale Inps guiderà l'utente alla scelta. #Pensioni