#Youtube è un sito di #google dove la gente può caricare dei video e se si ha la partnership allora è possibile anche monetizzarli guadagnando così qualche soldo. In queste due settimane c'è stato un calo enorme di annunci a causa di molti ritiri di grandi marchi internazionali come T & T, Johnson & Johnson e Verizon. Tutto è nato perché i loro annunci venivano messi su video che incitavano l'odio e la violenza e con oggetti legati al nazismo. Anche la grande società Walt Disney ha ritirato un contratto con la star incontrastata del sito di Google Pewdiepie. Quest'ultimo aveva fatto un video al cui interno c'erano delle frasi naziste e gli annunci sono apparsi per ben 4 mesi senza che Youtube si accorgesse di nulla.

Pubblicità
Pubblicità

Un gesto che non ha lasciato indifferente Walt Disney che ha deciso quindi di non sponsorizzare annunci pubblicitari.

Youtube sta provando a risolvere il problema

Youtube ha scritto che sta provando in tutti i modi di risolvere questo bug che si è creato. Sta ottimizzando tutti gli algoritmi per cercare di accontentare questi grandi marchi, consapevole che senza annunci pubblicitari rischierebbe di perdere tantissime persone. Dalle voci che circolano in rete i grandi marchi hanno detto che entro domenica vogliono risolto il problema altrimenti sono pronti a traslocare in un altro sito di video. In lista troviamo Dailymotion e Vimeo, pronti ad accogliere quest'errore di Youtube a loro vantaggio.

Youtubers in grandi difficoltà

La notizia sui social è arrivata ed è stata commentata così: "Ho fatto tantissime visualizzazioni ma non ho ottenuto neanche 2 euro perché non mi parte più la pubblicità", altri riferiscono: "Su 10 video la pubblicità parte soltanto su un video e ogni volta devo caricare la pagina per ben 24 volte", altri riferiscono: "Pensavo fosse un mio problema ma poi sono andato a vedere sui canali dei grandi Youtubers come Pewdiepie e ho notato che non parte neanche a loro".

Pubblicità

Se Youtube non riuscirà a risolvere il problema, rischia seriamente di perdere una gran fetta di utenti? #pubblicità