Secondo il blog statunitense, TechCrunch, l'#applicazione di messaggistica #Whatsapp sta preparando un nuovo supporto che permetterà di poter scambiare denaro tra utenti tramite la stessa applicazione in modo semplice ed immediato. Il debutto della nuova piattaforma avverrà in India dove l'applicazione conta ben 200 milioni di utenti per poi estendersi a livello internazionale. Addio quindi alle file in banca ed alle lunghe attese che ci tocca subire con le transazioni online, fra non molto basterà un messaggino per mandare il denaro a chi vogliamo.

Gli ultimi aggiornamenti di WhatsApp

WhatsApp è una delle applicazioni più usate degli ultimi tempi, grazie a questa piattaforma si può interagire con altre persone solo con una connessione internet senza dovere spendere molti soldi in ricariche.

Pubblicità
Pubblicità

Dopo gli ultimi aggiornamenti che hanno visto come novità la doppia spunta blu e la condivisione di una storia personale sullo stato di Whatsapp, pare che l'applicazione potrebbe aggiornarsi con una nuova funzione pensata soprattutto per i mercati nascenti.

Come funzionerebbe la nuova piattaforma di WhatsApp

Secondo alcune fonti, il sito indiano The Ken starebbe testando una nuova piattaforma che consentirebbe lo scambio di denaro tra utenti che usano l'applicazione in modo immediato e velocissimo. Quindi alle altre funzionalità di WhatsApp se ne aggiungerebbe questa molto più importante. La nuova funzionalità potrebbe debuttare proprio in India nei prossimi sei mesi. Il sistema funzionerebbe in questo modo: Whatsapp dovrebbe appoggiarsi alla piattaforma UPI (Unified Payments Interface) una sorta di circuito che connette tutte le banche e consente il trasferimento di denaro in modo mobile-to-mobile, cioè attraverso un numero di telefono o un'email.

Pubblicità

In questo caso i fondi potrebbero essere trasferiti con un messaggino istantaneo inviato tramite WhatsApp. I proprietari dell'#App hanno anche intenzione di introdurre una versione a pagamento di WhatsApp con annessi servizi specifici business dedicati alle piccole e medie imprese. L'India, inoltre, potrebbe essere tra i primi paesi ad includere le pubblicità nelle chat, ciò significa che non solo riusciremo a mandare dei soldi solo con un semplice messaggio ma che le nostre conversazioni saranno tempestate di spot ed inserzioni. Il gioco ne vale davvero la candela?