Meglio prevenire che curare e quindi meglio le tecnologie che le norme. Apple, secondo quanto anticipa il sito Money.Cnn, si appresta ad impedire di utilizzare il proprio #Smartphone mentre si sta guidando. Il nuovo sistema operativo Apple iOS 11 sarà dotato della funzione “Do Not Disturb While Driving” (acronimo DNDWD, significato: non disturbare mente sto guidando) che consentirà all'apparecchio di comprendere se si è in #auto e in movimento e bloccherà di conseguenza telefonate, messaggi di testo in arrivo e utilizzo delle app (bloccherà lo schermo), con l'eccezione delle app che servono per illustrare il percorso che si sta facendo. Ovviamente, non si potrà nemmeno telefonare o ricevere chiamate.

Naturalmente, perché la tecnologia serva, occorre che sia utilizzata e dunque a la funzione DNDWD sarà operativa soltanto se si decide di attivarla.

Pubblicità
Pubblicità

Per farlo occorre che lo smartphone sia collegato al wi-fi o all'auto, tramite Bluetooth o cavetto. In assenza di queste condizioni, dunque se si naviga on-line consumando i gigabytes messi a disposizione dal proprio operatore telefonico oppure se non si connette l'apparecchio all'auto, magari perché non si dispone di un'auto aggiornata e tecnologicamente ben dotata, si potrà continuare a guidare e chattare o navigare online. Idem, ovviamente, se pur in presenza di tutti i requisiti, si lascia inattiva la funzione DNDWD.

Se invece la si attiva lo smartphone risponderà automaticamente in caso di ricezione di SMS, informando il mittente del messaggio stesso con un primo messaggio (“Sto guidando con 'Non disturbare mentre guido' attivato. Vedrò il tuo messaggio una volta arrivato a destinazione) e, all'occorrenza, con un secondo messaggio: “Se è urgente rispondi 'urgente' per inviare una notifica con il tuo messaggio originale”.

Pubblicità

Naturalmente, il blocco varrà anche per WhatsApp, Facebook, Messenger e ogni altro sistema di comunicazione montato sul #telefonino, ma nessuna comunicazione andrà persa: proprio come se il telefonino fosse spento, tutto quanto arrivi in entrata ad esso verrà salvato e potrà essere visto non appena si è fermi. La funzione di non disturbo al volante si disattiva quando la macchina si ferma, ad esempio a un semaforo rosso, e in quella frazione di tempo consente di usare a pieno il telefonino, finché ovviamente non si riparte.

Nessun inconveniente per i passeggeri, perché il blocco non si applica a loro (anche perché non c'è ragione per cui debbano azionare quella funzione), il rischio è forse di ripartenze più lente quando ci si è fermati a un semaforo, con conseguenti code e magari clacsonate ed imprecazioni.