Il torneo mondiale dello sparatutto targato Tom Clancy, ancora in corso, ha fatto emergere dei dati molto interessanti sotto il punto di vista della scelta operatore. Sono emerse statistiche in parte scontate ma allo stesso tempo, non sono mancate delle vere e proprie sorprese. Dieci operatori in tutto, cinque per la difesa e cinque per l'attacco, vediamo nel dettaglio le scelte compiute dai giocatori della Pro League.

In difesa, dominio assoluto di Mr.Jager

La classifica dei difensori più usati nel torneo vede al quinto posto Valkirie, l'operatore stealth della serie, che attraverso le sue telecamere posizionabili in tutta la mappa, può garantire ottima copertura tattica e assoluta padronanza territoriale nei confronti degli attaccanti.

Pubblicità
Pubblicità

Segue a ruota un altra donna del gioco, l'operatrice spagnola Mira, che grazie ai suoi due vetri posizionabili sulle pareti rinforzate, offre alla squadra un ottima componente dal punto di vista della visuale sui nemici. Al terzo posto della classifica, troviamo l'utilizzatissimo Smoke che con le sue ottime tossine, risulta utilissimo nell'impedire l'avanzata nemica, sopratutto quando si viene attaccati da operatori con scudo, che spesso e volentieri risulta impegnativo contrastare se non si ha in squadra questo operatore.

Sugli ultimi due gradini troviamo il fantastico duo della GSG9, Bandit e Jager, rispettivamente al secondo e al primo posto, infatti i due operatori tedeschi , sono arrivati a pari percentuale di scelta nella classifica (84% Bandit, 87% Jager). L'operatore Bandit, attraverso il suo bandit trip, impedisce agli avversari muniti di cariche di sfondare i muri rinforzati, mentre il re indiscusso di questo trono, rimane l'impareggiabile Jager, che oltre ai suoi Ads usati per contrastare le granate nemiche, garantisce attraverso la sua carabina un ottima copertura anche sulla lunga distanza, specialmente in ambito "spawn kill".

Pubblicità

L'attacco riserva qualche inaspettata sorpresa

Mentre per la difesa, il risultato è stato abbastanza scontato, per l'attacco non si può dire certo lo stesso, perché la classifica dei 5 attaccanti più usati manca di nomi celebri come Thermite, Capitao, Twitch, che capita spesso di trovare contro nelle partite online. Al quinto posto troviamo l'inaspettato Blackbeard, che dopo il suo ultimo depotenziamento, sembra aver perso molti dei suoi estimatori. L'operatore americano, con il suo scudo antiproiettile, impedisce, seppur lievemente, la probabilità di ricevere colpi alla testa che ad altri operatori porterebbe la morte quasi certa. Successivamente, troviamo l'operatore britannico Thatcher ,che con le sue granate EMP garantisce assistenza vitale agli operatori come Thermite e Hibana, che necessitano la disattivazione di jammer e tutti gli altri dispositivi elettronici. Il terzo posto, che lascia di stucco soltanto per la sua posizione così in basso, è rappresentato dalla donna d'eccellenza del gioco Ash, che capita di trovare al 99,9% in qualsiasi partita multi giocatore.

Pubblicità

L'operatrice FBI, munita di ottime armi e velocità di gioco, offre al team d'attacco un efficienza impareggiabile, colmata dal suo lanciagranate, che permette di creare nuove linee di tiro in situazioni disperate. Sledge è la vera sorpresa di questa classifica, che lo vede inaspettatamente al secondo posto, con in braccio il suo martello gigante con cui sfonda tutte le pareti, creando passaggi importanti nelle mappe più austere del gioco.

Vince lo scettro di regina d'attacco l'operatrice giapponese Hibana, che vince la sfida su Thermite grazie al suo X-KAIROS, che permette di lanciare le cariche esotermiche sulle pareti rinforzate a distanza, evitando di esporsi troppo al fuoco nemico. Con l'87% di preferenza, Jager straccia tutti gli altri operatori su percentuali minori, candidandosi così a operatore dell'anno, fatta eccezione per Hibana che lo manca soltanto di poco con l'86%. #xbox #PlayStation4 #Videogiochi