Pubblicità
Pubblicità

Neanche ad agosto la popolarissima applicazione #Whatsapp è libera di godersi un meritato riposo. In effetti, e come spesso capita, risulta essere ancora in preda ai tentativi di #phishing ad opera di un vasto gruppo di malintenzionati che non vanno mai vacanza. Anzi, a quanto pare Agosto sarebbe il mese ideali per mettere in atto furti e per l'appunto, #truffe di ogni genere.

Questa volta la massima attenzione andrebbe posta sul ritorno di due vecchie conoscenze: i nuovi stati colorati e il messaggio bufala delle sigarette gratis per chi fuma. E non solo, ad aggravare la situazione potrebbe essere l'invio involontario delle truffe da parte di un proprio contatto.

Pubblicità

Vediamo i particolari.

Stati colorati su WhatsApp

Come sappiamo i cyber truffaldini conoscono molto bene sia la portata che le tantissime novità proposte della piattaforma di messaggistica più popolare al mondo. E non per nulla ogni scusa diventa buona per tentare di 'pescare' nell'enorme bacino di oltre 2miliardi di utenti.

In questo caso, e come succede già su Facebook ed Msn di Microsoft, potrebbe apparire un messaggio che in realtà nasconde un potente virus utilizzato dagli esperti hacker per rubare innumerevoli dati sensibili, ma che all'apparenza annuncia la possibilità di scaricare una nuova versione di WhatsApp [VIDEO] atta ad accogliere gli apprezzati stati colorati. Una funzione, quella di poter inviare simpatici messaggi colorati, non ancora messa a punto, e dietro la quale i frodatori nascondono le nuove insidie.

Pubblicità

La truffa dell'anniversario della Marlboro

Anche qui molta attenzione a non cliccare sul link nell'apparenza innocuo che per l'occasione regalerebbe addirittura 5 pacchetti di Marlboro. Giusto un pensierino volto ai fumatori più incalliti per commemorare il 100esimo anniversario della famosissima marca di sigarette americane.

Ovviamente, per l'ottenimento dei pacchetti gratis di sigarette e degli stati colorati su WhatsApp bisognerebbe aprire il link. Proprio il miglior modo per attivare ogni sorta di abbonamento a pagamento e attivare all'insaputa dei pericolosi hadware. E se tutto ciò fosse poco, la richiesta sarebbe quella di condividere i link con almeno 10 contatti, in modo che la truffa si allarghi sempre di più e con la complicità degli utenti. Insomma, assolutamente non aprite questi link. Se malauguratamente fosse già successo, non rimane altro che resettare il telefono.