#Whatsapp è l'app di messaggistica più utilizzata, con un miliardo di utenti al giorno e 55 miliardi di messaggi scambiati giornalmente. Ormai la usiamo tutti per chattare, videochiamare, comunicare il nostro stato, mandare messaggi vocali, scambiare foto, creare gruppi e tutto ciò che ci consente di rimanere costantemente in contatto con gli amici e le persone a noi più vicine. E allora non sarebbe bello avere anche la possibilità di scambiarsi piccole somme di denaro per far regali ad amici o parenti? E proprio in questa direzione pare stiano lavorando Zuckerberg e soci.

WhatsApp introdurrà i pagamenti fra utenti

Indiscrezioni sulle nuove funzionalità di WhatsApp, imminenti o future, emergono costantemente.

Pubblicità
Pubblicità

L'ultimo rumor sui pagamenti è stato riportato dal sito "WABetaInfo", specializzato nell'analisi delle versioni beta della nota app. Così, analizzando il codice della sperimentazione 2.17.295 per #Android, ha scoperto un riferimento per accedere ad un'area nascosta, tramite la quale sarebbe possibile effettuare pagamenti: il sistema di pagamento in questione si chiama Payments.

Dunque, non più solo messaggi e foto: presto potrebbe essere data la possibilità agli utenti di scambiare soldi con i propri contatti attraverso la piattaforma UPI (Unified Payments Interface), già utilizzata da diverse banche indiane. A tal proposito, non ci sarebbe da stupirsi se la sperimentazione di questa nuova funzionalità dovesse partire proprio dall'india. L'indiscrezione su Payments non è del tutto nuova, poiché già dal mese di aprile il sito indiano "The Ken" aveva rivelato che WhatsApp avrebbe fatto partire dei test in vista dell'introduzione dei pagamenti digitali.

Pubblicità

WhatsApp permetterà lo scambio di denaro come Messenger

Proprio così. Quest'opzione non è affatto inedita nel mondo delle app di messaggistica, poiché è già presente in WeChat in Cina e in Messenger di #facebook.

Nel 2015, infatti, Facebook Messenger ha introdotto negli Stati Uniti la possibilità di inviare denaro fra utenti. Per poter usufruire del servizio, bisogna collegare la propria carta di credito all’account della app. Inoltre proprio nel corso di quest'anno la piattaforma di Zuckerberg ha ampliato ulteriormente la sua funzionalità, per far sì che si possano effettuare e ricevere pagamenti di gruppo. In tal modo è possibile, ad esempio, dividere il conto di una pizza o raccogliere i soldi per fare un regalo.

Purtroppo per ora questi servizi riguardando esclusivamente gli Stati Uniti. Sarebbe auspicabile un approdo anche in Europa dove verrebbero certamente apprezzati poiché, statistiche alla mano, WhatsApp e Messenger ad oggi sono tra le app più utilizzate anche nel Vecchio Continente.