Fino a qualche anno fa era praticamente impossibile navigare in rete. Durante l'era della #connessione internet a 56k, erano necessari parecchi minuti prima di poter essere online. Oggi ormai siamo di fronte a connessioni internet a banda larga come la fibra ottica, che permettono di raggiungere velocità fino ad 1Gbps, seppur in poche aree ancora. Però la strada è ancora lunga e si può sempre migliorare. Infatti Microsoft e Facebook hanno stretto un accordo per la realizzazione di una rete cablata che riuscirà a trasportare fino a 160TB di dati in tempo reale. Una quantità veramente enorme considerando i limiti attuali.

Un cavo di oltre 6000km

L'idea delle due aziende è quella di sviluppare un cavo lungo circa 6600km, che si estende dagli Stati Uniti fino al nord della Spagna, attraversando completamente l'oceano.

Pubblicità
Pubblicità

Ovviamente il problema sarà far passare il cavo sul fondo dell'oceano, data la presenza di vulcani ancora attivi e una profondità che supera anche i 3000m.

Debora Bach di Microsoft ha affermato che: "Situando il filo molte miglia a sud dei punti di connessione attuali su entrambe le regioni aiuterà a proteggere contro disastri comuni o altri eventi importanti, interrompendo la connettività attraverso l'Atlantico."

Prosegue dicendo: "Il cavo, che è circa 1,5 volte il diametro di un tubo da giardino, comprende otto coppie di cavi in fibra ottica racchiusi da rame, uno strato protettivo di plastica dura e uno strato impermeabile. Alcune parti come a riva sono sepolte per preservare il cavo dal traffico di pesca e navale, ma per la maggior parte del suo percorso, il filo si depone sul fondo dell'oceano."

Un progetto ambizioso

Il progetto in ballo è qualcosa di sorprendente, che potrebbe portare l'evoluzione della connessione internet [VIDEO] ad un livello molto superiore rispetto a quello attuale.

Pubblicità

Considerando che tutta la struttura peserà in totale 4.65 milioni di chili, saranno necessari parecchi fondi non solo per finanziare il progetto ma anche per ottenere i vari consensi da entrambe le regioni.

Inizialmente una connessione di questo tipo sarà strettamente riservata alle utenze business, anche perché sarebbe praticamente inutile investire denaro su una versione consumer di una connessione simile. Attualmente molte persone non sfruttano a dovere le connessioni in fibra ottica, dunque potrebbe risultare un'operazione piuttosto azzardata. #adsl