Pubblicità
Pubblicità

Le notizie che riguardano le piattaforma di messaggistica istantanea più famosa al mondo non sembrano esaurirsi. Con più di 20 milioni di utenti solo in Italia, e circa 1,2 miliardi nel mondo, #Whatsapp ad oggi è una della applicazioni più scaricate al mondo, con continui aggiornamenti e nuove funzionalità. La fama che ruota attorno all'applicazione che appena qualche anno fa è stata acquistata dall'inventore di Facebook, Mark Zuckerberg, porta con sé numerosi inconvenienti e truffe sempre dietro l'angolo. Come detto, sono moltissimi gli utenti che ogni giorno inviano e ricevono messaggi tramite Whatsapp e, purtroppo, sono moltissimi anche i truffatori che costantemente cercano di inventarsi nuovi inganni per truffare le persone tramite l'applicazione in questione.

Pubblicità

Il mese scorso la truffa che maggiormente ha infettato il nostro telefonino [VIDEO] è stata quella che garantiva la falsa possibilità di aggiungere testi colorati nei nostri messaggi. L'ultima trovata, invece, riguarda il falso #abbonamento di Whatsapp e il suo eventuale rinnovo.

La truffa

Una nuova truffa sta girando tramite la diffusione di un #messaggio Whatsapp che ci invita a inserire i dati delle nostre carte di credito per rinnovare un inesistente abbonamento. Il testo del messaggio inizia con la frase "Attenzione, il tuo account Whatsapp Messenger è scaduto". Il messaggio continua con un invito a rinnovarlo tramite il pagamento di 0,99 Euro, per evitare la perdita di dati, quali testi, immagini e video. Il messaggio si conclude con un link su cui cliccare per rinnovare il falso abbonamento, che riporta ad una pagina web in cui inserire i dati della propria carta di credito.

Pubblicità

È importante dunque non cliccare sul link in questione e ricordare sempre alcune regole da seguire per evitare di cadere nella tante truffe che girano sull'applicazione. Innanzitutto, è necessario non prestare attenzione a messaggi che risultano scritti in un italiano troppo meccanico e che in generale sono di provenienza sconosciuta. Prima di cliccare su un qualsiasi link ricevuto tramite messaggio è buona abitudine chiedere conferma dell'effettivo invio al mittente, per assicurasi che il messaggio non sia stato generato in automatico da un virus. Per quanto riguarda la truffa qui trattata ricordate la cosa più importante: dal 2016 Whatsapp è diventato definitivamente gratuito e nessun abbonamento è richiesto per poterlo utilizzare!

Aggiornamenti e truffe sono un binomio che cammina di pari passi su Whatsapp. Sono moltissimi i ricercatori che lavorano per l'azienda di messaggistica istantanea e che ogni giorno inventano nuovi aggiornamenti e funzionalità per renderci la vita più facile. L'ultima novità, tanto attesa e apprezzata dalla maggior parte di noi, riguarda l'imminente arrivo della funzionalità "delete for everyone" [VIDEO], quella cioè che ci permetterà di cancellare messaggi già inviati, a patto che il destinatario non li abbia ancora letti.