Fin dal lancio di Playstation 4, Microsoft ha sempre sofferto la concorrenza con la console di Sony. #Xbox one, infatti, seppur avesse tutte le carte in regola per fronteggiare la controparte Sony, non ha mai raggiunto una quota di unità vendute simile. Le ragioni volte a spiegare queste differenze possono essere molteplici, ma in generale la più accreditata riguarda sempre il differente numero di videogiochi in esclusiva presente tra le due console.

Con il lancio di PS4 Pro, poi, Microsoft ha sofferto ancora di più il peso della superiorità di Sony. Tuttavia, almeno secondo i rumor che circolano in rete, la disparità tra le due console potrebbe assottigliarsi tra poche ore quando verrà ufficialmente commercializzata la nuova Xbox One X. A livello tecnico, la console è più prestante rispetto alla versione originale di Xbox One e lo sarebbe anche rispetto alla #PS4 Pro.

Pubblicità
Pubblicità

Quattro videogiochi dimostrano l'aumento di prestazioni di Xbox One X

La differenza di prestazioni tra il vecchio e il nuovo modello della console è stata pubblicata in un tweet di Mike Ybarra (il "Corporate Vice President di Xbox e Windows Gaming in Microsoft") e mette a confronto i differenti tempi di caricamenti di quattro videogiochi: Forza 7, L'ombra della guerra, Life is Strange e Limbo.

Per tempo di caricamento si intende il tempo che intercorre tra l'istante in cui viene avviato il videogioco e l'istante in cui compare il menu principale, senza saltare alcuna scena di intermezzo. Ebbene, in ogni test effettuato si sono registrate decise accelerazioni dei caricamenti, quantificabili in un range che va dal +22% al +44%.

Per confrontare Xbox One X e One S sono stati presi in esame GTA V e Assassin's Creed Origins

Alcuni test simili sono stati condotti anche con Xbox One S (la versione "mini" della classica Xbox One) e anche in questo caso i tempi di caricamento dei giochi (GTA V e Assassin's Creed Origins [VIDEO]) sono notevolmente ridotti (si passa da 1 minuto e 7 secondi a soli 24 secondi).

Pubblicità

Non è stato effettuato alcun test, invece, confrontando la console con PS4 Pro: probabilmente, se sugli altri test ne sembrava scontato l'esito, non si può dire lo stesso con PS4 Pro dove si è dimostrata la superiorità di Xbox One X solamente sulla carta (confrontando quindi solo i dati tecnici).

Tuttavia, tenendo da parte gli scontri basati sulla potenza bruta, i dati dimostrano che la vendita delle console è trainata per la maggior parte dal numero di esclusive offerte all'utente. Seguendo questa logica, dunque, il futuro della nuova console di Microsoft appare nebbioso, ma sarà solo il tempo a giudicare la mossa di Redmond.