Pubblicità
Pubblicità

Quando la tecnologia fa paura? Ora, proprio in questi giorni, che vedono la nascita degli 'ibridi' ovvero #robot con capacità umane: sanno addirittura adattarsi agli ambienti ostili e sono in grado di prestare soccorso. Il progetto ha come ideatore un italiano, Leonardo Ricotti dell'Istituto BioRobotico della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Per ora questi robot sono solo un progetto ma ormai l'idea è stata creata: gli 'ibridi' sono nati.

La tecnologia fa paura: crea una 'nuova specie' di robot

La notizia inizia a diffondersi già dal 30 novembre 2017, ma oggi più che mai ricompare sulle pagine delle testate giornalistiche e viene pubblicata da un numero sempre più alto di quotidiani.

Pubblicità

Cos'è successo? Sono nati gli 'ibridi' [VIDEO]. È una nuova specie? Quasi! Non si può affermare che siano veri esseri viventi, perché sono robot, eppure hanno capacità che ha anche l'uomo, come addirittura sapersi adattare ad ambienti ostili oppure anche essere in grado di prestare soccorso. Il progetto è nato in Italia poiché, come riporta il sito 'www.startmag.it', il primo autore è Leonardo Ricotti dell'Istituto BioRobotico della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Al progetto hanno contribuito anche i ricercatori del Canada e degli Stati Uniti, Questi robot rappresentano un grandissimo passo avanti per la tecnologia: si tratta di aver intrapreso la strada della simbiosi tra uomo e robot e della massima interazione tra i due.

I dettagli

Ma esattamente come sono nati questi 'ibridi'? Questi robot uniscono la tecnologia ai reali tessuti umani, per questo sono considerate vere 'creature' metà robot e metà uomini.

Pubblicità

Precisamente le cellule che sono state inserite in questi robot sono sia animali sia umane. Che altro saranno in grado di fare? Oltre ad adattarsi agli ambienti ostili e a saper prestare soccorso e cure mediche, si occuperanno anche di curare l'ambiente, come emerge dal sito 'Ansa.it', ed addirittura saranno in grado di lavorare nelle fabbriche. Le parole precise di Ricotti sono: 'questa integrazione tra cellule viventi e robot potrà consentire alle macchine di svolgere con efficacia e successo i compiti per i quali sono state progettate. Abbiamo cercato di imitare i sistemi viventi affinati da milioni di anni di evoluzione per realizzare robot ibridi' [VIDEO]. Insomma, ormai la tecnologia è anche in grado di creare robot che sono, almeno per metà, esseri viventi. #italiani #robotica