I sistemi di messaggistica istantanea sono attualmente le applicazioni più scaricate dagli utenti #Smartphone, ma non solo da quest'ultimi, anche da chi ha dispositivi mobili come tablet ed iPad. Infatti sono diventati uno dei mezzi preferiti per la comunicazione, soprattutto dai più giovani: sia #Whatsapp che #Telegram o Messenger di Facebook sono infatti utilizzati per lo scambio di messaggi vocali, diventati veri e propri sostituti delle telefonate. Ecco perché la maggior parte delle aziende telefoniche oramai cercano di lanciare delle promo interessanti sopratutto per [VIDEO]quanto riguarda i giga di navigazione internet.

I gruppi chat funzione più utilizzate nei sistemi di messaggistica istantanea

Ma una delle funzioni più considerate dagli utenti di Whatsapp o Telegram è proprio quella dei gruppi chat: oramai in tanti ambiti è diventato un vero e proprio luogo di incontro in cui si può comunicare, gruppi creati con motivazioni diverse, che possono essere lo svago ma anche nell'ambito sportivo o lavorativo: pensate come una squadra di lavoro possa scambiarsi info utili in un gruppo o come un'allenatore possa invece lanciare comunicazione importanti ai suoi giocatori.

Il problema reale di queste chat è che spesso nascono per una motivazione e poi finiscono di perdersi in divagazioni che spesso l'amministratore del gruppo non riesce a "gestire": a proposito di questo gli sviluppatori del noto sistema di messaggistica istantanea Whatsapp sembra siano venuti proprio incontro agli ideatori dei gruppi, con l'obiettivo di dar loro più autonomia e potere nella gestione dello stesso.

Gli amministratori avranno pieno potere sul gruppo e quindi sui membri?

La prima possibile novità che potrebbe essere lanciata è quella relativa al "potere" che verrà dato al fondatore del gruppo, che non è altro che il primo amministratore. Quest'ultimo infatti potrà nominare altri amministratori ma quest'ultimi non potranno estromettere dal gruppo il fondatore-amministratore. Altra novità importante dovrebbe riguardare invece il ruolo dei membri del gruppo: dicevamo prima, il "rischio" che un gruppo nasca per un indirizzo ma che poi ne prenda un altro attualmente è uno dei "difetti" di questa nuova funzione, difetto non tecnico ma che dipende dai componenti del gruppo.

Per ovviare a questo problema, gli sviluppatori stanno lavorando per dare piena autonomia agli amministratori, i membri del gruppo infatti per poter lanciare un post dovranno ricevere l'approvazione dall'amministratore, in questo modo il messaggio sarà prima visualizzato da questo e poi se è coerente all'indirizzo dato al gruppo, sarà pubblicato. Una nuova funzione che richiama un po' la modalità già vista con i gruppi facebook, dove sono appunti gli amministratori ed i moderatori ad approvare eventuali post lanciati dai membri, per evitare spam o argomenti non [VIDEO]inerenti alla categoria trattata nei gruppi stessi.

E voi cosa ne pensate di queste possibili novità? Se volete, commentate qui sotto.